ISTITUTO SANT’ANNA STRISCIA
cai service
cai service

Il Volpone: Una città tradita dalla politica

Pubblicato il 31 marzo 2016 alle 12:52

Crotone, una città tradita.
Tradita dall’indifferenza dei cittadini che giustificano il loro atteggiamento con le solite frasi fatte: “Tanto non cambia nulla…governano sempre gli stessi”.
Cittadini che spesso, troppo spesso dimenticano che sono loro la città, che sono loro ad avere l’ultima parola,  la possibilità di cambiare lo stato delle cose.
Nel tempo ci si è assuefatti al clientelismo, alla mancanza di regole, tanto che tutto sembra “normale”.
Purtroppo così non è, basta guardarsi intorno.
Crotone è una città tradita.
Tradita da una classe politica che, nel centrosinistra come nel centrodestra, non è stata in grado di costruire nulla.
Si è riusciti a buttare alle ortiche anche il patrimonio politico di destra e di sinistra creato da chi la politica l’aveva vissuta con quella passione che oggi non c’è più.
Nessuno è stato in grado di costruire, né chi a governato né tantomeno chi ha fatto opposizione.
L’egoismo di alcuni , i giochetti di una politica che ha perso il suo vero significato hanno creato il vuoto.
Eppure, in questa società ogni giorno c’è tanta gente perbene, ci sono uomini e donne capaci e soprattutto desiderosi di portare quel cambiamento necessario a ritrovare la fiducia nel domani.
Qualcuno ci prova ma trova davanti a se molte difficoltà.
Ci sono poi i giovani universitari, quelli che con grande malinconia durante l’estate, nei periodi festivi lasciano questa città a bordo di autobus e aerei sognando il loro futuro, sognando di tornare e di poter dare a Crotone il contributo che merita.
Ma sono sogni ci dicono e anche sognare sta diventando difficile guardandosi intorno.
Davanti a tutto questo occorre un assunzione di responsabilità, nel centrosinistra come nel centrodestra e per una volta, almeno per una volta rimboccarsi le maniche e lavorare per il bene comune.


 

wesud è aperto alla condivisione di materiale e di idee, la responsabilità civile e penale di manoscritti e immagini ricevute è da imputare esclusivamente agli autori. La redazione, pertanto, non è da considerarsi necessariamente in linea con gli stessi.

Redazione