Sport

VOlley: Le sirene della Pallavolo Crotone domenica ospiti del Asd Volley Torretta

Archiviato il percorso della Coppa Calabria, in cui le sirene si sono fermate solo davanti alla fortissima Marafioti Sport di Polistena, che sta dominando anche il campionato e che ha perso solo a Crotone. Ora la mente e le energie delle ragazza guidate da Piero Asteriti sono tutte rivolte al campionato, sempre più combattuto, ed in particolare al big match della 24° giornata, in cui domenica prossima, saranno ospiti del Asd Volley Torretta. Partita molto importante per la definizione della seconda posizione in classifica, fondamentale per la definizione degli scontri nei futuri play-off che sanciranno la seconda squadra che salirà nella serie B. Le sirene sanno che tutte le 6 partite che restano da disputare in questa regolar season, saranno da affrontare con la massima attenzione ed impegno per continuare il sogno della promozione.

Mister Asteriti: diverse formazioni partono ad inizio del campionato con ambizioni di promozione e vittoria della Coppa Calabria, ma alla fine del percorso solo poche possono realmente aspirare alla serie B. La mia società è protagonista del panorama del volley regionale e non solo da 40 anni, essendo nata nel 1977, ed ha nel suo ricco palmares (2 serie c vinte, 3 coppe Calabria, 9 finali regionali, 6 finali nazionali giovanili, 7 marchi di qualità giovanili ininterrotti, scuola federale l’ultimo riconoscimento dato dalla FIPAV nazionale come unica società in Calabria che svolge attività giovanile valutata eccellente). Inoltre ricordo che una grande risorsa per la nostra squadra, che ci permette di restare sempre ai vertici, è una organizzazione solida che valorizza i giovani, a dimostrazione di questo sono, la presenza in prima squadra di Aurora Cesario e Andrea Ranieri, Giulia Ranieri, Roberta araldo. Letizia de rose, delle giovanissime che stanno dando il loro contribuito in ogni partita. Oltre alle ragazze, quello che fa grande questa società è il gruppo di di allenatori (8 tecnici che vanno dai 3° gradi a Smart Coach) e dirigenti, ma anche di genitori e parenti, che si impegnano incessantemente, formando una “famiglia”. Una famiglia che riempie in ogni partita il Palakro facendolo diventare un “fortino” inespugnabile come hanno dimostrato quest’anno, restando ancora imbattuto.

Articoli correlati