Cronaca

VIDEO | Omicidio Antonella Lettieri: Fuscaldo in Tribunale chiede perdono ai familiari della vittima

Si è aperto, questa mattina, presso il Tribunale di Crotone il processo per l’omicidio di Antonella Lettieri, uccisa, barbaramente, a 42 anni nella sua casa di via Cilea a Ciro Marina la sera dell’8 marzo.
A rispondere dell’atroce delitto il bracciante agricolo Salvatore Fuscaldo, che questa mattina è comparso davanti al giudice dell’udienza preliminare Francesca Familiari.
Sin dal giorno del ritrovamento del corpo senza vita della giovane donna, le indagini dei Carabinieri si indirizzarono verso Salvatore Fuscaldo e la sua famiglia, per il forte legame di amicizia che l’uomo e la moglie avevano con Antonella, i due, infatti, entravano e uscivano dalla casa di via Cilea e ne avevano anche le chiavi.
Il legale dell’uomo, l’ avvocato Francesco Amodeo, come era già stato annunciato hanno chiesto il rito abbreviato.
L’intento dei legali della difesa è quello di far cadere le aggravanti della premeditazione e della crudeltà. Fuscaldo, nel corso dell’udienza, ha chiesto di parlare e rivolgendosi ai familiari della giovane donna, presenti e in lacrime, ha chiesto loro perdono.
Un perdono che il legale della difesa, l’avvocato Mario Salerno, definisce.
Si tornerà dunque in aula il prossimo 17 gennaio.
Come era già accaduto all’indomani della scoperta del corpo senza vita di Antonella Lettieri, il processo avrà sicuramente molto clamore mediatico, questa mattina, infatti, molte le troupe televisive che affollavano il piazzale del tribunale di Crotone