Cronaca

VIDEO | Nuovi Vice Commissari e Vice Ispettori alla Questura di Crotone

[vc_video link=”https://youtu.be/mgbWij6n8iM”]

[vc_widget_sidebar sidebar_id=”bigbanner-sidebar”]

La Questura di Crotone si arricchisce di nuove professionalità.
Il Questore della Provincia di Crotone, dr. Claudio Sanfilippo, ha presentato questa mattina agli organi di informazione, cinque nuovi Vice Commissari della Polizia di Stato e 13 Vice Ispettori assegnati alla Questura.
I cinque Funzionari,  sono tutti provenienti dal ruolo dei Sostituti Commissari, e risultati vincitori del concorso interno per Vice Commissari, per titoli ed anzianità.
Tutti, dopo un corso di tre mesi (1 mese di affiancamento e due mesi di periodo formativo, nonché una settimana presso l’Istituto Superiore di Polizia – Roma) assumeranno i seguenti incarichi:

Vice Commissario dr. Giovanni BUZZURRO, che viene nominato Vice Dirigente del locale Ufficio Immigrazione, oltre a Responsabile dei servizi di vigilanza – sicurezza e ordine pubblico del C.D.A./C.A.R.A. di Isola Capo Rizzuto;
Vice Commissario dr.ssa Irene IULIANO, che viene assegnata alla Divisione Polizia Amministrativa e Sociale quale Funzionario addetto.
Vice Commissario dr.ssa Gloria LEO, proveniente dalla Questura di Cosenza – Commissariato di Pubblica Sicurezza di Rossano, che viene nominata Vice Dirigente dell’Ufficio D.I.G.O.S.;
Vice Commissario dr. Pietro MACRÌ, che viene assegnato alla locale Squadra Mobile quale Funzionario addetto;
Vice Commissario dr.ssa Zena Teresa VITETTI, che viene nominata Vice Dirigente dell’Ufficio di Gabinetto.
Per quanto riguarda i 13 Vice Ispettori, di cui 4 provenienti da altre Questure, saranno assegnati ai vari Uffici.
Si tratta di:
Federico Conte, Roberto Bonina, Gianfranco Leone, Andrea Tursi, Cosima Ippolito, Vincenzo Falco, Francesco Pepe, Cosimo Perrone, Nico Alberto Domanico, Salvatore Fanigliulo, Giuseppe Ferrara, Adriano Pirillo, Santo Tudisco.
Tutti e 13 i vice Ispettori sono stati assegnati alla Questura di Crotone dopo aver superato un concorso per esami e frequentato un corso di formazione della durata di sei mesi.
Il loro inserimento consentirà di organizzare al meglio il lavoro in città e sul territorio cercando di crescere sempre nell’interesse dei cittadini.