Politica

VIDEO | L’avvocato Gaetano Grillo ritira la sua candidatura a sindaco di Crotone e invita il PD a rinnovarsi

L’avvocato Gaetano Grillo, 79 anni, già sindaco di Crotone dal 1995 al 1997, ha convocato questa mattina la stampa per annunciare il suo ritiro della sua candidatura dalla competizione elettorale del 20 e 21 di settembre.

Grillo, con la chiarezza che lo ha sempre contraddistinto, ha snocciolato ai giornalisti i motivi che lo hanno spinto a non candidarsi più a capo della coalizione che vedeva in prima linea quella parte del Pd che fa capo al commissario della federazione provinciale, Franco Iacucci.

Ed è proprio ai vertici del Pd che Gaetano Grillo attribuisce le responsabilità del suo “passo indietro”, definendo “incoerente” il comportamento del commissario della federazione provinciale del PD, Franco Iacucci e sostenendo che il gruppo capitanato da Peppino Vallone ha “tergiversato”

Come è noto a Crotone il PD risulta spaccato e la coalizione che fa capo al segretario cittadino Antonella Stefanizzi ha deciso di candidare a sindaco Danilo Arcuri, con il sostegno delle liste che fanno capo al movimento dei Demkratici di Enzo Sculco, apertura su cui è nata la divisione.

Nel chiudere l’incontro con i giornalisti, sollecitato dalle domande dei giornalisti Grillo nel chiudere la conferenza stampa ha sostenuto: “Ho lasciato i miei liberi di votare chi vogliono. Io non voterò alcuno dei candidati perché non li ritengo all’altezza di fare il sindaco”.