Cultura & Spettacolo

VIDEO | In cammino con Maria dal promontorio Lacino alla Basilica Cattedrale

Sono innumerevoli le emozioni che si provano in cammino con Maria, difficili da raccontare meravigliose da vivere. In occasione del Settennale in migliaia hanno inteso accompagnare, tra canti e preghiere la Venerata Effige della Madonna di Capo Colonna, nel suo rientro nella Basilica Cattedrale. Dodici chilometri vissuti con partecipazione e devozione in una cornice suggestiva. Nel rispetto della tradizione, in occasione del settennale, la Madonna di Capo Colonna ha fatto il suo rientro in città trainata da due splendidi buoi. Una volta giunti a Piazzale Ultrà, accolta dallo spettacolo dei fuochi pirotecnici, la preziosa icona e stata condotta a spalla dai portantini, fino alla Basilica Cattedrale, tra due ali di folla.
In questo andare, tutti, grandi e piccini cercano lo sguardo di Maria, le lanciano baci mentre chi l’attende dai balconi delle proprie case, dopo aver steso le coperte più preziose, nel rispetto della tradizione le lancia petali di rose e bigliettini con piccole frasi.
In quell’attesa e in quell’incontro di sguardi si avverte il totale affidamento e l’emozione dell’incontro attraversa l’animo umano.
Così come, nel corso dell’omelia, quest’anno celebrata da Monsignor Giovanni D’Ercole, vescovo di Ascoli, piacevolmente colpito dalla moltitudine di fedeli che nei due momenti ha inteso mettersi in cammino con Maria. Il presule nel definirsi amico di Crotone ha sottolineato: “Grazie per avermi accolto, grazie per avermi ascoltato, grazie perché so che mi porterete nel vostro cuore, così come io vi porterò nel mio cuore”