Cronaca

VIDEO | Crotone: Un regolamento di conti dietro la sparatoria a Fondo Gesù

È da inquadrare in un regolamento di conti la sparatoria, avvenuta lo scorso 9 gennaio in via Giuseppe Di Vittorio, nel popolare quartiere Fondo Gesù. Le indagini della Squadra Mobile di Crotone hanno portato all’arresto di due persone La Forgia Ferdinando, 31 anni di Crotone e Mario Cimino, 36 anni di Crotone.
I due provvedimenti di misura cautelare sono stati firmati dal gip Michele Ciociola su richiesta del sostituto procuratore della Repubblica Alfredo Manca.
Un’indagine lampo – è stato sottolineato in conferenza stampa – che ha consentito agli uomini, diretti dal Capo della Mobile, Nicola Lelario di ricostruire la dinamica dei fatti, da più angolazioni, per avere con concretezza visto il volume di fuoco che si è registrato in via Di Vittorio e che fortunatamente non ha portato a conseguenze ancora più gravi. Determinanti, infatti, le analisi delle immagini fornite dalle telecamere degli esercizi commerciali e dell’Autostazione Romano che hanno consentito la ricostruzione dei fatti. Importanti anche le testimonianze di quanti, al momento della sparatoria, si sono ritrovati in quella via, in un ora di punta. Una sparatoria, è stato sottolineato in corso di conferenza stampa legata ad una spedizione punitiva nei confronti di uno dei parenti del La Forgia, sulla base della ricostruzione dei fatti.
Entrambi gli arrestati sono conosciuti alle forze dell’Ordine e con diversi precedenti. La persona offesa, così come sottolineato da Lelario avesse con se una pistola, che non ha esitato a tirare fuori, per rispondere al fuoco nemico, fatto questo giudicato dagli investigatori determinante.
Soddisfazione è stata espressa dal Questore Massimo Gambino per il lavoro svolto dai suoi uomini. Un lavoro – ha sottolineato Gambino – “svolto con qualità e velocità, ragione per cui ha inteso esprimere gratitudine ai suoi uomini, in tutte le componenti. Un grande lavoro di squadra – ha concluso il questore – per ché la città aveva bisogno di una risposta” .

 

Articoli correlati