Cronaca

VIDEO | Crotone: Scoperto traffico internazionale di prodotti petroliferi

Sei persone agli arresti domiciliari, 5 obblighi di dimora e 21 indagati, sono i numeri dell’Operazione Ocris, eseguita dalla Guardia di Finanza di Crotone, che ha scoperto un traffico internazionale di prodotti petroliferi e una truffa per oltre un milione di euro.
Un’indagine partita nell’aprile del 2016, a seguito di un controllo effettuato a Cutro, ad un’autocisterna proveniente dalla Polonia, che trasportava il prodotto petrolifero, che non era gravato da tassazione.
E’ quanto  illustrato nel corso di una conferenza stampa svoltasi presso il Comando Provinciale della Guardia di Finanza.
L’inchiesta, coordinata dalla Procura di Crotone ha fatto emergere che, na miscela assimilabile a olio lubrificante, prodotto non soggetto ad accise, veniva venduta come gasolio a prezzi molto vantaggiosi per gli acquirenti.
Quello che veniva spacciato per gasolio in realtà era una miscela energetica che veniva prodotta in polonia,venduta a società che operavano nella repubblica ceca e non solo.
Una truffa in danno dei consumatori che partiva dalla Polonia e aveva come base la Calabria, e ramificazioni a Parma, Lucca, barletta, Andria, Trani.
A capo dell’organizzazione Francesco CELSI detto “u’ Baron” e Giovan Pietro Celsi detto “Gianpiero”.