Cronaca

VIDEO | Crotone, i progetti della Chiesa per accompagnare i giovani nel mondo del lavoro

Un bando per animatore di comunità, un fondo destinato alle giovani star up denominato “Talita kum” e un progetto di formazione e accompagnamento che guidi i giovani nel mondo del lavoro; in questa direzione guarda e si impegna la chiesa crotonese in continua evoluzione
Una rete che vede operare insieme:Pastorale sociale del lavoro, Caritas Diocesana e Pastorale Giovanile. “Aiutare i giovani a districarsi nel mondo della burocrazia per fare in modo che i sogni i desideri, le progettualità si realizzino. In questi mesi  – ha sostenuto Monsignor Panzetta – numerosi giovani, molti hanno belle idee e mi piacerebbe che come comunità cristiana aiutassimo i nostri giovani a trasformare le loro idee in progetti duraturi”.
Una chiesa che parte dai giovani e punta ad intercettare i bisogni della società e in linea con Papa Francesco.
Il lavoro è infatti un tema centrale nel pontificato di Francesco, il quale, nell’Evangelii gaudium (EG) lo qualifica con quattro termini: «libero, creativo, partecipativo e solidale» (EG 192).
I progetti della Chiesa crotonese sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa  presieduta da Mons Angelo Raffaele Panzetta, Don Rino Le Pera Direttore della Caritas Diocesana e Don Pasquale Aceto Direttore della Pastorale sociale del lavoro.
Da primo luglio, sul portale dell’Arcidiocesi di Crotone Santa Severina, è stato pubblicato il bando di formazione per un Animatore di Comunità nell’ambito del Progetto Policoro, bando che scade il prossimo 31 luglio. A illustrare il compito dell’animatore di comunità Danilo Ruggero che negli ultimi quattro anni ha rivestito questo ruolo. Danilo ha illustrato le opportunità di crescita personale e occupazionale avute nel corso di quella che ha definito “una splendida esperienza”.

Per saperne di più Clicca qui