Sport

Video | Crotone-Empoli, Stroppa: “le individualità possono fare la differenza, io orgoglioso di allenare questi uomini”

La Serie B torna in campo, dopo la sosta dovuta agli impegni delle nazionali, per disputare la terza giornata che vedrà il Crotone ospitare allo Scida l’Empoli.

Una pausa che ha consentito al Crotone di lavorare bene, così come sostenuto dallo stesso tecnico, Giovanni Stroppa nell’incontro con la stampa.

“Abbiamo lavorato molto bene, almeno per quelli che ci sono ho lavorato molto bene. Ha sostenuto il tecnico. Stiamo recuperando quelli che stanno fuori, però comunque rimangono fuori i soliti noti. Per quanto riguarda la condizione della squadra a distanza di due settimane da una parte è bello perché hai lavorato e qualcuno ha preso condizione recuperato qualcuno, dall’altra rischi di perdere il ritmo visto come stavano andando le cose”.

In riferimento alla partita di domani Stroppa ha sottolineato la caratura dei suoi giocatori sottolineando che: “le individualità possono fare la differenza, dall’una e dall’altra parte. Sarà bellissimo confrontarsi in questa partita, ci si aspetta di continuare sul percorso iniziato. Questo spogliatoio già dallo scorso anno – ha proseguito Giovanni Stroppa – si è reso protagonista di una stagione che non è stata soltanto tecnica ma mentale, di unione, di condivisione e quest’anno sembra che i nuovi siano qui da un anno o forse più. È uno spogliatoio eccellente, l’essere forte passa da qui: mentalità, cultura al lavoro, rispetto, rispetto dei ruoli. Io credo che la squadra rispecchi l’ambiente in cui viviamo, perché è una squadra che lavora e crede in quello che fa. Sono orgoglioso di allenare gli uomini.

L’incontro, in programma domenica alle ore 15:00 all’Ezio Scida, sarà diretto da Ivano Pezzuto di Lecce assistito dai signori Scarpa e Rossi C., quarto uomo Ayroldi.

I convocati:

Portieri: Cordaz, Festa, Figliuzzi
Difensori: Bellodi, Evan’s, Gigliotti, Golemic, Marrone, Mazzotta, Panza
Centrocampisti: Barberis, Benali, Crociata, Gomelt, Itrak, Messias, Molina, Mustacchio, Rutten, Zanellato