Cronaca

VIDEO | Crotone, Don Ciotti: “Dodò Gabriele, il suo sacrificio non è stato vano”

La memoria si traduca in responsabilità. A dirlo Don Luigi Ciotti, a Crotone nel corso della celebrazione eucaristica in occasione del decimo anniversario della morte del piccolo Domenico Gabriele, ferito a morte la sera del 25 giugno 2009 per mano della ‘ndrangheta, mentre giocava a calcetto sui campetti di Margherita.

La memoria, ha ricordato il fondatore di Libera, nel corso della sua omelia, deve essere viva così come viva e quotidiana è la testimonianza di Giovanni e Francesca i suoi genitori che hanno trasformato il loro dolore in impegno a testimonianza.
Un sacrificio ha proseguito il sacerdote che non è stato vano

A fare memoria, nel duomo di Crotone numerosi familiari delle vittime di mafia, il mondo della scuola ed in particolare i piccoli alunni della scuola di Pizzuta, scuola frequentata da Dodo; testimoni di giustizia, autorità civili e militari e l’ex Prefetto di Crotone Vincenzo Panico che come don Ciotti, i volontari di Libera e il procuratore Salvatore Curcio è rimasto sempre vicino ai genitori del piccolo