Cronaca

VIDEO| Cerenzia (KR), salvò i suoi commilitoni durante la seconda guerra mondiale: il suo paese natio gli intitola una piazza

La piazza principale di Cerenzia, piccolo centro della provincia di Crotone da oggi, 15 ottobre 2019, porta il nome di di Domenico Fazio, Maresciallo Maggiore Aiutante della Guardia di Finanza che il 7 luglio 1943 nel corso del secondo conflitto mondiale riuscì a mettere in salvo un intero reparto militare in seguito ad un’imboscata tesa dalle truppe armate jugoslave

La cornice dell’evento è stata resa suggestiva dall’inno d’Italia cantato dai piccoli alunni della scuola elementare del piccolo centro dell’entroterra crotonese.

Alla moglie del Maresciallo Maggiore Aiutante della Guardia di Finanza il compito di scoprire la targa commemorativa che da oggi campeggia sulla facciata del suo comune natio con cui i i cerentinesi hanno voluto testimoniare il loro perenne ricordo per l’atto eroico di un giovane finanziere loro concittadino.

L’evento ha visto un’ampia partecipazione della cittadinanza, di autorità civili e militari e dei ragazzi delle scuole primarie e secondarie ed ha avuto il suo culmine nello scoprimento da parte della Signora Maria Luisa Filosa, vedova Fazio, della targa commemorativa tramite la quale i cerentinesi hanno voluto testimoniare il loro perenne ricordo per l’atto eroico di un giovane finanziere loro concittadino.

Particolarmente significativo l’intervento del comandante provinciale della Guardia di Finanza, Colonnello Emilio Fiora, per il quale il sacrificio di Domenico Fazio, medaglia d’oro al valor militare, è coerente con i valori di chi sceglie di stare con lo Stato

Un uomo semplice, dai grandi valori umani, così come ha ricordato, visibilmente emozionata, nel corso della cerimonia la vedova di Domenico Fazio, signora Maria Luisa Filosa.