Politica

VIDEO | Antica Kroton, Margherita Corrado (M5S) chiede al Ministero la nomina di un garante

Sono diverse le criticità emerse nel progetto “Antica Kroton”, siglato lo scorso 19 marzo presso la Cittadella a Catanzaro tr: Comune di Crotone, Regione Calabria e Ministero dei Beni Culturali.
Un investimento pari a 61,5 milioni di euro che interesseranno: Capo Colonna, Vrica e Stuni, i siti di archeologia urbana, l’ex area SIN, il Castello di Carlo V e le mura della citta’ storica, l’Area Marina Protetta, i percorsi del paesaggio, insieme al sistema dei parchi urbani, vengono inseriti in una strategia integrata, che si focalizza su risorse e potenzialita’, esplicitando una nuova visione per la citta’.
Un investimento che va seguito con attenzione, vista la mole di investimenti.
Ne è convinta la senatrice Margherita Corrado che sin da subito si è attivata mettendo in evidenza le criticità di un progetto che in alcuni punti rischia di non portare a nulla.
Per evitare che ciò possa accadere la senatrice  ha inteso incontrare i vertici del Ministero dei Beni Culturali, soggetto istituzionale che per sua natura sarà protagonista e garante di tutta l’operazione, trattandosi di un progetto eminentemente archeologico, con i quali ha approfondito la questione “Antica Kroton”. Nel renderlo noto attraverso una conferenza stampa, il neo senatore del M5S ha inteso inteso evidenziare ai vertici dell’Amministrazione e portare all’attenzione dei cittadini, chiamati ad essere vigili su questo progetto, alcune criticità.