Cronaca

VIDEO | Aeroporti: Crotone e Reggio Calabria unite in un Sit-In ( Fotogallery)



“Crotonese non dormire, l’aeroporto non c’è più!”
Questo il grido che ha caratterizzato il Sit-In svoltosi questa mattina davanti alla Prefettura di Crotone organizzato dal Comitato Cittadino aeroporto Kr.
Un grido lanciato dai giovani studenti della Don Milani che hanno inteso aderire, con i loro docenti ad una manifestazione nata per tenere alta l’attenzione sulla chiusura dello scalo pitagorico  e per sancire il gemellaggio con il Comitato sorto a Reggio Calabria a difesa del Tito Minniti.
Certo ci si aspettava una mobilitazione maggiore e una presenza ancora più corposa da parte dei crotonesi vista la delicatezza del tema.
Così non è stato, a differenza di Reggio Calabria la presenza crotonese è stata sicuramente inferiore.
Megafono in mano i referenti del Comitato, hanno spiegato ai presenti l’importanza che riveste la mobilitazione cittadina, la pressione che occorre fare al mondo politico ed istituzionale affinché il diritto alla mobilità venga garantito.
Non potevano mancare gli ex dipendenti dell’aeroporto oggi purtroppo senza lavoro
Molti anche i cittadini provenienti dal territorio provinciale, gli esponenti del mondo sindacale, consiglieri comunali di minoranza e maggioranza.
Non molleremo la presa! Questo il messaggio che il Comitato intende far passare unitamente all’esigenza che i crotonesi si sveglino dal torpore in cui sono caduti, perché sfiduciati da quanto accaduto in passato.
Determinati a non mollare i numerosi componenti del comitato proseguiranno la loro battaglia fino a quando non avverrà l’assegnazione del bando e in modo particolare fino a quando lo scalo non decollerà.
Tra le proposte avanzate nel corso degli interventi anche quella di agire con una class-action contro l’Enac, l’ente nazionale dell’aviazione civile, cui e’ attribuita la responsabilità dei ritardi nell’affidamento della gestione dello scalo crotonese attraverso un apposito bando di gara. Bando che, per la verità, è stato impugnato da alcuni dei soggetti che hanno partecipato alla gara e sul cui ricorso e’ attesa dallo scorso dicembre la decisione del Tar Calabria.
Molta é l’attesa per gli incontri che si svolgeranno la prossima settimana.
Si partirà nel pomeriggio di lunedì con l’incontro presso il Comune di Crotone, al quale ha dato la propria adesione anche il sottosegretario Bianchi e al quale dovrebbero partecipare tutti i sindaci del territorio su espresso invito del sindaco Ugo Pugliese.
Giovedì 19 si svolgerà poi l’incontro al Ministero, incontro con il Ministro Delrio e Enac, a cui prenderanno parte anche il sottosegretario Dorina Bianchi, il presidente della Regione Calabria Mario Oliverio e i sindaci di Reggio Calabria e Crotone Giuseppe Falcomatà e Ugo Pugliese.