Politica

VIDEO | A Crotone, il ministro Paola De Micheli: “Dobbiamo ridurre le disuguaglianze che caratterizzano questa terra”

“Stiamo lavorando su un piano degli aeroporti per tutta la Calabria. Per quanto riguarda lo scalo di Crotone da troppo tempo ha bisogno di essere valorizzato e trasformato in una infrastruttura strategica sia per le attività produttive che turistiche. Con il piano avremo possibilità di ottenere finanziamenti per valorizzare gli scali al di là dei soli bisogni di mobilità del territorio”. Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture e dei trasporti Paola De Micheli a Crotone per partecipare ad un’iniziativa a sostegno della campagna elettorale del candidato a governatore Pippo Callipo. “Dobbiamo ridurre le disuguaglianze – ha aggiunto il ministro – che caratterizzano questa terra. Stiamo anche discutendo con l’Europa per la continuità territoriale in modo che possa essere messa a servizio di questo territorio per avvicinarlo al resto d’Italia ed in specifico agli aeroporti di Roma e di Milano. Sto aspettando anche una risposta dell’Unione europea per la continuità territoriale e mi muoverò nel quadro che sarà definito dall’Unione europea”. “Appena rientrerò a Roma, domani – ha aggiunto il ministro De Micheli – firmerò il decreto per gli oneri di servizio per l’aeroporto di Crotone”.
“Dopo una lunga discussione ho deciso che, sulla tratta ferroviaria tra Salerno e Reggio Calabria, quest’anno mettiamo i soldi per fare l’Alta capacità”. Ha sostenuto ancora il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli. “Oltre agli interventi già previsti da Rfi per il miglioramento della sicurezza e del raddoppio dei binari, laddove non ci sono – ha aggiunto il ministro – finanzieremo, a partire dal 2020 la progettazione e dal 2021 la realizzazione, dell’Alta capacità per una cifra complessiva di 3 miliardi per completare i corridoi mediterranei e soprattutto per garantire alla Calabria gli stessi tempi di spostamento ferroviario delle altre regioni. So che c’è la discussione sull’alta velocità, so però quello che possiamo fare e non quello che si vuole promettere perché siamo in campagna elettorale. Questo si può fare e siccome lo vogliamo, lo facciamo”. “A giugno 2020 – ha detto ancora De Micheli – partiranno due nuovi treni quotidiani per il Nord con materiale rotabile Etr 600: uno sarà il Reggio Calabria-Venezia e l’altro il Reggio Calabria-Roma con il risultato che la tratta Reggio Calabria Roma verrà coperta nello stesso tempo necessario per la Torino-Roma. Tempi uguali e non ci sarà differenza tra chi vive qui e chi in Emilia Romagna. E questo è un fatto”.
In riferimento alla SS 106, il ministro ha annunciato che a marzo ternerà in Calabria “per l’apertura del cantiere del terzo megalotto della strada statale 106, un cantiere da un miliardo e 303 milioni”. Credo che per la Calabria che verrà ci vogliano tanti fatti e qualche promessa irrealizzabile in meno. E allora andiamo ai fatti: sempre nel 2020 apriranno altri due cantieri sulla statale 182 Trasversale Serre Calabre, due lotti, per complessivi 28 milioni di euro. Per quanto riguarda la statale 106 appalteremo tre lotti nell’area di Catanzaro per 125 milioni di euro, mentre sulla A2 Autostrada del Mediterraneo l’Anas manderà in appalto sullo svincolo di Cosenza 611 milioni di interventi”. “Il Governo – ha detto ancora Paola De Micheli – sulle strade ha stanziato 900 milioni di euro per le province. Manderò in Conferenza unificata il 30 gennaio l’assegnazione per le singole regioni e province. Per la Calabria sono previsti, in base ai criteri contenuti nella legge, 42 milioni per le arterie provinciali. Suddivisi così: per la provincia di Catanzaro 9 milioni 130 mila euro, per quella di Cosenza 14 milioni 640 mila euro, per Crotone 4 milioni 344 mila euro, per Reggio Calabria 9 milioni 740 mila euro e per Vibo Valentia 4 milioni 410 mila euro. Questi dati riguardano un documento già firmato e inviato alla Conferenza unificata per l’approvazione in modo che alla fine di febbraio ci sia la disponibilità e possano iniziare a fare i progetti”.