Cronaca

“Tutta una vita per la scuola”: festa di pensionamento per le maestre Stillitano, Pittella e Liotti all’Istituto Comprensivo “G.da Fiore” di Isola Capo Rizzuto (KR)

Il 3 luglio scorso, alla presenza della Dirigente Scolastica dott.ssa Rosaura Di Giuseppe, assegnata da Settembre 2019 alla “G.da Fiore”, e del Preside dott. Francesco Talarico, alla guida dell’Istituto negli ultimi sei anni, nel rispetto delle restrizioni dovute al Covid, hanno festeggiato il collocamento in pensione, ben tre colleghe note per la lunga carriera nella Scuola Primaria del Primo Circolo di Isola Capo Rizzuto, oggi Istituto Comprensivo “G.da Fiore”: Caterina Stillitano e Bettina Pittella di Isola, che hanno superato la soglia di oltre 42 anni di servizio, a cui si è unita la collega Maria Teresa Liotti, proveniente dall’Alcmeone di Crotone, da sette anni a Isola, ma anche lei con tanti anni di insegnamento alle spalle.“Tutta una vita per la scuola, vissuta con dedizione e professionalità, adeguandosi ai numerosi cambiamenti che si sono succeduti in quasi mezzo secolo, affrontando le sfide che la Scuola pone, spesso, com’ è accaduto ora, facendocele cadere addosso senza preavviso-ha sottolineato nel suo saluto il maestro Pasquale Provenzano, per tanti anni Vicario dell’Istituto.Dalla classe unica al modulo, alla classe prevalente, dalla lavagna di legno alla LIM, alla DAD- mantenendo indefesso l’entusiasmo e il desiderio di essere al passo coi tempi fino all’ultimo giorno di servizio.Le colleghe Caterina, Bettina e Teresa hanno dimostrato attaccamento al lavoro e passione per l’insegnamento, preoccupandosi di tutti gli alunni, anche e soprattutto, dei più discoli, realizzando inclusione quando mancavano certificazioni, docenti di sostegno, potenziamento, pronte al confronto nel ricercare le soluzioni migliori. La maestra Enza Squillace, rivolgendosi alle colleghe Bettina e Teresa, ha evidenziato come si sono distinte per la dolcezza e la pazienza nei confronti di classi, spesso problematiche, con doti di umiltà e riservatezza non comuni, di un’amicizia sincera con le colleghe del team, che, nel caso di Teresa, come ha detto la collega Ernesta Brasacchio, le ha impedito perfino di chiedere il trasferimento vicino casa. A Caterina Stillitano, punto di riferimento per famiglie, docenti e alunni della “G. da Fiore”, cofondatrice della Sottosezione Unitalsi di Isola Capo Rizzuto, è stato riconosciuto il merito di aver messo in rete i bisogni degli alunni a rischio con l’associazionismo, promuovendo, nel lontano 1999, il primo protocollo d’intesa con le Scuole cittadine per offrire supporto e assistenza agli alunni con disabilità e disagio, attraverso i volontari dell’Associazione. Impegnata nella vita e nella scuola per contribuire a migliorare il tessuto sociale della propria cittadina, Caterina Stillitano ha ricoperto ogni genere di incarichi nella Scuola, Funzione Strumentale per 18 anni consecutivi, ed ha promosso innumerevoli iniziative, progetti alla legalità, , incontri con Prefetti, Forze dell’Ordine; viaggi d’istruzione in ogni parte, perfino a Roma al Parlamento. La collega Antonietta Marescalco, a proposito, le ha indirizzato queste parole:”Ci sono stati tanti momenti difficili e utenza da instradare nella legalità, tutti i casi speciali su cui bisognava intervenire in modo speciale, e tu hai fatto del tuo lavoro una missione, sei stata una maestra di esempi, misurandoti sul campo e in trincea, con passione e abnegazione. Vengono a mancare insomma pilastri importanti della Scuola Primaria di Isola, colleghe che lasciano un segno indelebile del proprio operato per la dedizione, l’amore, la tenacia, la professionalità, come ha affermato il Preside Talarico. La Dirigente Rosaura Di Giuseppe, pur avendo avuto poco tempo per conoscere bene le insegnanti , ha confermato le doti riconosciute dai colleghi, e detto di aver apprezzato gli sforzi da esse compiute in questo difficile periodo di DAD e il coraggio di non fermarsi..“Sento il dovere di ringraziare le Maestre- ha aggiunto- per quanto hanno dato alla Scuola Primaria di Isola, anche a nome di tutti i colleghi Dirigenti che mi hanno preceduta, perché insieme avete contribuito ad elevare la qualità della nostra Scuola.
A tutte voi esprimono profonda gratitudine svariate generazioni di ragazzi, ormai adulti, che avete seguito e guidato nella vostra lunga carriera di educatori.
Vi dice grazie tutta una comunità che avete contribuito a rendere migliore.
Vi dicono grazie tutti i colleghi che hanno lavorato insieme a voi per avere appreso dai vostri consigli e dai vostri esempi”.