Attualità

Troppi i bambini vittime della mafia e del fenomeno migratorio.

Troppi i bambini vittime della mafia e del fenomeno migratorio. Lo ha detto il presidente del Senato Pietro Grasso durante alla presentazione del 6° Atlante dell’Infanzia di Save the Children ricordando la “difficile condizione di tantissimi minori ai quali è stato rubato il futuro dal drammatico impatto che la criminalità organizzata ha sul tessuto sociale, economico e culturale del nostro Paese”. “Osservando la mappa dei minorenni innocenti uccisi dalle mafie, ben 85”, ha aggiunto il presidente evidenziando che “tre città da sole, Palermo, Napoli e Reggio Calabria, hanno visto più della metà di questi barbari omicidi”. “Sono troppi”, ha sottolineato, “il vuoto che hanno lasciato nelle loro famiglie e tra i loro amici è purtroppo incolmabile” e ha citato due esempi, “a simbolo di tutti: Giuseppe Di Matteo e Rita Atria”. “Non possiamo più fingere, inoltre – ha proseguito – di non vedere le migliaia di bambini stranieri che arrivano nel nostro paese da soli, dopo un viaggio disperato. Minori che, se non adeguatamente tutelati, vengono risucchiati da un vortice di criminalità e di sfruttamento minorile”.