Sport

Torneo Internazionale di Calcetto “La Testa nel Pallone”, secondo posto per i ragazzi di “Strada Facendo”

Sport e inclusione sono al centro del Torneo Internazionale di Calcetto a 6 “La Testa nel pallone” al quale, anche quest’anno, i ragazzi dell’Associazione “Strada Facendo” hanno inteso partecipare. Si tratta di un appuntamento sportivo che, nel tempo, è divenuto riferimento non solo in ambito sportivo ma anche e soprattutto in ambito sociale. Il torneo punta ad abbattere i pregiudizi esistenti sulle malattie mentali.

Lo sport, come testimonia da anni il Torneo, fa bene a tutti e funziona molto bene nell’inclusione sociale dei soggetti che hanno delle particolari fragilità.

La manifestazione sportiva si pone quale valido strumento per affrontare il problema del disagio psichico e della tossicodipendenza. non come sfida all’emarginazione dei disabili, ma come un riconoscimento dei diritti negati alle persone che si trovano escluse da spazi, attività, esperienze e relazioni.

La compagine pitagorica, quest’anno, si è aggiudicata il secondo posto con una grande prestazione. Un risultato straordinario, in quanto al torneo hanno partecipato i club di quattro nazioni europee e di dodici regioni italiane, i quali hanno schierato squadre composte da pazienti ed operatori psichiatrici, per un totale di ventiquattro centri di salute mentale e undici comunità terapeutiche coinvolte.

La formazione, che ha conquistato il secondo gradino del podio di “La testa nel pallone” era così composta: Fabio Gallo, Umberto Cipolletti, Domenico Monea, Gianluca Araldo, Matteo Martinelli, Oscar Gallo, Luca Riggio, Abdulai Thiam, Amidou Teme, allenatore, Vincenzo Palermo, preparatore atletico, Umberto Cipolletti, accompagnatori i dottori Franco Rocca, Lidia Rizza e Leonardo Procopio.

Il Torneo Internazionale di Calcetto a 6, “La Testa nel Pallone”, dodicesimo memorial dott. Antonio Vetrugno, si è svolto a Lecce, col partenariato del Dipartimento di Salute mentale della provincia pugliese.