Cronaca

Taglia abusivi e furti di piante nel demanio fluviale del torrente Beltrame

La stazione carabinieri forestale di S. Vito Jonio in attuazione di specifica mirata attività lungo l’alveo del torrente Beltrame (il torrente della tragedia del Camping “Le Giare” del 2000 a Soverato), hanno individuato in due distinte operazioni il taglio abusivo con il tentato furto di numerose piante radicate lungo le sponde del torrente ricadente nel territorio del comune di Chiaravalle.

I militari, nel corso dell’attività hanno individuato due soggetti, uno in località Monachello ed un altro in località Sciabica del comune di Chiaravalle mentre stavano abbattendo le piante, in buona parte intere e in attesa di essere depezzate e altre già completamente depezzate, sistemate lungo il margine del fiume per essere successivamente trasportate via.

Complessivamente le piante illecitamente abbattute sono state 29 e di queste numero 22 di salice, e numero 7 di ontano.

L’area in cui sono avvenuti i tentati furti è in parte agricola e in parte boscata, in contesto collinare tra i 300 e i 400 metri sul livello del mare.

Sia il materiale legnoso che le due motoseghe utilizzate sono state sottoposte a sequestro ed i soggetti sono stati deferiti alla competente Autorità giudiziaria.