Sport

Supermarecross: Una vittoria di tutta la città

Una splendida giornata di sole ha fatto da cornice alla penultima prova dei Campionati Internazionali d’Italia su sabbia “Supermarecross” svoltasi domenica 25 ottobre sulla spiaggia di Crotone. La gara, trasmessa in diretta tv dal canale Nuvolari, è stata organizzata dal Moto Club Ugo Gallo Crotone e dalla FX Action con il patrocinio del C.O.N.I. Nazionale, della Regione Calabria e dell’Amministrazione Comunale di Crotone, con la collaborazione dell’Akrea, dell’impresa Socea, della Araldo Costruzioni, dell’impresa Sestito, di Michele Affidato, della Pro Loco, del Comitato Regionale F.M.I., del Moto Club Oasi del Mediterraneo, della Prociv, dei Volontari di Polizia Locale, della Fipe, del Gruppo Fotoamatori e della Scuola Olimpia. Alla gara erano presenti il Vice Presidente della F.M.I., Fabio Larceri, i Consiglieri Federali della F.M.I. Antonino Schisano e Domenico Sotera, il Presidente della F.M.I. Calabria, Luigi Mamone, il Presidente della F.M.I. Puglia, Mino Costabile, e il presidente del Vespa Club Bari Maurizio De Pasquale. L’evento, giunto alla sua 22^ edizione a Crotone e valido quale 18° “Memorial Paolo Manfredi e Dionigi Regalino”, ha avuto inizio sabato pomeriggio con la Festa dei Piloti e con la rievocazione storica Magno-Greca “Le Krotoniadi” che è stata molto apprezzata dagli ospiti giunti a Crotone per la gara. Domenica di prima mattina il Race Director, Giandomenico Baldi, e il Direttore di Gara, Angelo Guerri, hanno dato il via ufficiale alla competizione alla presenza di un numerosissimo pubblico entusiasta delle acrobazie dei migliori piloti italiani giunti a Crotone per conquistare punti importanti per la vittoria del titolo. A fine gara, infatti, Antonio Mancuso (MX2) e Emilio Scuteri (Minicross) sono stati decretati nuovi Campioni Supermarecross 2015 con una prova d’anticipo. Nella 125 c’è stata grande battaglia in tutte le manche. Vittoria assoluta di Luca Milani (KTM-Scuderia Milani) che dopo l’affermazione di gara 1 nella seconda frazione ha chiuso con un quarto posto. Alessandro Lentini (Husquarna), rientrato alle gare dopo un infortunio, stringendo i denti, ha portato a casa un ottimo secondo posto in gara 2, dopo il quinto posto della gara d’apertura, risultato che gli è valso un quarto assoluto. Questo gli permette di rimanere in vetta alla classifica provvisoria di campionato davanti allo stesso Luca Milani. La presenza di Jacopo Schito (Husquarna) in MX2 ha vivacizzato le gare, sempre protagonista in gara 1 con una vittoria, dopo aver sorpassato Mancuso al giro numero sei, ha gettato via la prima posizione in gara 2 causa una caduta in pieno rettilineo. Sfortuna anche per il 223 Di Marzantonio che ha completamente distrutto la ruota posteriore e stoicamente è andato a tagliare il traguardo a spinta. Ma la notizia più eclatante per quanto riguarda la MX2 è la vittoria del titolo ad opera di Antonio Mancuso (Honda-SRS) che dopo il secondo posto delle prima manche è andato a vincere gara 2 mettendo al sicuro risultato e relativo titolo. Belle le gare anche della MX1 con Giovanni Bertuccelli (Honda-Pardi Royal Pat) che ha tentato di tutto per prendere più punti possibili. Nella terza gara della Supercampione, valida anch’essa per il campionato e per la classifica speciale della Supercampione Assoluto, ha tentato di allungare poi ha combinato un pasticcio cadendo e uscendo fuori pista perdendo molto tempo prima di ripartire. Così Marco Maddii è andato a vincere con determinazione e a consolidare la classifica del Supercampione Assoluto che lo vede sempre più vicino al super premio della autovettura che verrà assegnato domenica prossima sulla spiaggia di Giardini Naxos in Sicilia. Nelle due manche MX1 disputate sono l’esatta fotocopia una dell’altra con la vittoria di Bertuccelli e con Maddii al secondo posto. Terzo posto per Mattia Buso. I premi speciali, “Coppa Gaetano Di Stefano” e “Coppa Ugo Gallo”, riservati ai vincitori della Finale Supercampione nelle classi MX1 e MX2 sono stati assegnati rispettivamente a Marco Maddii e Antonio Mancuso. Nella Minicross ancora una grande prestazione per Emilio Scuteri (KTM-Wyss Team). Senza storia la prima frazione condotta al comando dal primo all’ultimo giro, mentre la seconda è partito leggermente attardato ma gli è bastato un solo giro per passare dalla terza posizione alla testa della corsa. Scuteri si aggiudica così il titolo di Campione Supermarecross 2015 con una prova d’anticipo. Nella gara a parte riservata alla categoria Amatoriali vittoria del pilota di casa Simone Buscema (Suzuki-Skuderia Krò) che ha preceduto rispettivamente Gabriele Spatari (Yamaha) e Luca Pugliese (Suzuki-Skuderia Krò). Bella la premiazione a fine gara ad opera del Moto Club organizzatore dell’evento con la presenza del figlio di Gaetano Di Stefano, “inventore” del Supermarecross, dell’Assessore allo Sport del Comune di Crotone, Claudio Molè, e del Delegato del CONI di Crotone Daniele Paonessa che hanno consegnato ai vincitori gli splendidi premi creati dal maestro orafo Michele Affidato. Il pubblico foltissimo ha applaudito i protagonisti con grande partecipazione. Il presidente del Moto Club, Fabio Gallo, così si è espresso al termine della manifestazione “E’ stata una gara perfetta sotto tutti i punti di vista e la diretta televisiva nazionale della gara su Nuvolari è stata la ciliegina sulla torta; era dai tempi del “Giro d’Italia” di ciclismo che la nostra città non appariva in una diretta televisiva nazionale, un’occasione straordinaria che, visti i risultati, abbiamo sfruttato nel migliore dei modi per promuovere la nostra città. Abbiamo lavorato duro in questi anni con l’intento di riposizionare la città di Crotone al centro e tra le protagoniste del motocross italiano e ci siamo riusciti ampiamente. Sentiamo il dovere di condividere questo enorme successo con i tanti che hanno collaborato con il Moto Club alla realizzazione di questo evento. E’ stata una vittoria di tutta la città e il numerosissimo pubblico presente ha riconfermato il Supermarecross quale evento sportivo più seguito e amato dal grande pubblico crotonese. Quella di domenica scorsa è stata una delle più belle tra le ventidue edizioni realizzate a Crotone”.