Cronaca

Sorpresi ad irrigare una piantagione di Cannabis Indica con annessa serra indoor a led termici, 3 arresti e una denuncia nel Vibonese

I Carabinieri hanno posto sotto sequestro una piantagione di Cannabis Indica del tipo “indoor” dotata di sistema elettrico e termico predisposto per la coltivazione a ciclo continuo, occultata in un manufatto adibito a custodia animali e monitorata da un quarto soggetto allo stato attuale solo deferito all’autorità A.G. Al sequestro si è giunti dopo un lungo periodo di osservazione. I Carabinieri della Stazione di Nicotera, nascosti tra la fitta vegetazione della località Canna Maria di Monteporo, sono entrati in azione nel momento in cui tutti i componenti del team di coltivazione di Cannabis Indica si trovano all’opera.
Dopo aver bloccato 3 soggetti, durante le fasi di irrigazione, i Carabinieri hanno posto sotto sequestro la piantagione.
La piantagione classica era composta complessivamente da n. 20.512 esemplari dell’altezza variabile tra mt. 0,50 e mt. 1,50 circa mentre quella indoor di 120 esemplari di cannabis indica dell’altezza variabile tra mt. 1,20 e mt.1,70, gr. 800 circa di sostanza stupefacente già essiccata e pronta allo smercio e kg. 1,200 circa di semi di “cannabis indica”.
Nello specifico, la coltivazione indoor era composta dalla seguente strumentazione:
– nr.25 lampade termiche a led per coltivazione indoor;
– nr.1 sistema di areazione;
– nr.1 condizionatore;
– nr.2 ventilatori.