Cultura & Spettacolo

Si consolida il rapporto tra l’orafo crotonese Michele Affidato e Sanremo

Si consolida il rapporto tra l’orafo crotonese Michele Affidato e la città di Sanremo in occasione della 68°  edizione del Festival della canzone italiana che si svolgerà dal 6 al 10 febbraio prossimo.
La kermesse, quest’anno condotta da Claudio Baglioni, Michelle Hunziker e Pier Francesco Favino, si avvarà delle opere realizzate da Affidato. Il lavoro del Maestro inizia in realtà molti mesi prima, con una fase di preparazione vera e propria che lo vede impegnato nella realizzazione di alcune creazioni uniche nel loro genere che rimarranno per sempre negli annali della kermesse. Tra le tante opere che verranno realizzate quest’anno spicca un “Premio Speciale”, riconoscimento tra i più prestigiosi del Festival che verrà consegnato sul palco dell’Ariston e reso noto nei prossimi giorni nel corso di una conferenza stampa. Di grande importanza anche  il premio “Numeri Uno-Città di Sanremo”, quest’anno assegnato a Toto Cutugno, ideato da Ilio Masprone.
Di rilevo anche i premi “Dietro le Quinte”, riservati agli addetti ai lavori che hanno contribuito a rendere
ancor più popolare il Festival nel mondo, quelli per il “Musica contro le Mafie Words and Awards”
e i premi “Soundies Awards miglior videoclip categoria giovani e categoria big”. Il Maestro inoltre,
nominato di recente ambasciatore dell’Unicef, promuoverà a Casa Sanremo anche il convegno “Per
una integrazione che riguardi i diritti di tutti” al quale parteciperà anche il Presidente nazionale
Unicef Giacomo Guerrera. Non mancherà il classico appuntamento con l’inaugurazione di Casa
Sanremo, considerato il salotto del Festival per via delle prestigiose manifestazioni che ospita
nell’arco dell’intera settimana. Tutti i premi realizzati verranno presentati nello showroom dell’orafo crotonese il prossimo 31 gennaio.