Sport

Sfiorata la vittoria per le sirene della Pallavolo Crotone sul campo del Polistena

Si sfiora la vittoria e si conquista un solo punto dopo in quel di Polistena nel primo derby stagionale con la vittoria che arride alle locali del Polistena che forse sul 2/0 ha pensato di aver chiuso i conti ed invece mister Asteriti toglie dal cilindro una formazione inedita con capponi che stava già andando bene da posto 2 e la sposta in 4 ed inserisce Turetta che in solo 3 set siglerà ben 21 punti, top scorer, lasciando in panca Cesario apparsa sotto tono.

Pronti via il Crotone gioca contratto con la sola capponi a fare da terminale offensivo, mentre Ranieri e Cesario chiuderanno con numeri negativi. E nonostante tutto si arriva a 20 punti finali.

Al cambio campo si conferma la formazione ma già dai primi punti si capisce che il crotone sembra in balia del Polistena che con le sorelle Costabile e Moro la fa da padrona.

Si capisce che bisogna cambiare qualcosa, così si inizia a forZare la battuta ed il gioco sui centrali ma lo svantaggio è troppo per pensare di colmarlo per cui il Polistena chiude agevolmente anche il 2 set 25/21.

Sotto 2/0 Asteriti cambia i libero, rileva Grillo sottotono e inserisce la giovanissima Derose che mostra vitalità in difesa e ottime percentuali di ricezione, ma è capponi spostata in 4 che sorprende per la qualità di ricezione e mette giù palloni pesanti fino a far decollare la squadra quando a far compagnia ci si mette Turetta che dal 2 scaglia a terra tutto quello che passa dalle sue parti.

Il Crotone si scioglie e gioca alla grande in particolare nel 4° set dove alla sinfonia si aggiungono alcuni muro di Gambuzza e della nuova arrivata Kus che tappano la bocca alle attaccanti locali.

4 set chiusi in maniera netta tanto che mister Salvago toglie dal sestetto un paio di atlete per tenerle fresche al 5 set che invece vede subito il Polistena sfruttare 3 errori consecutivi in battuta del Crotone che si innervosisce è non trova più il bandolo della matassa sema però mai mollare la presa e tenendo duro fino alla fine.

“Le cose negative di questa gara – ha sostenuto Mister Asteriti – sono l’approccio troppo nervoso ed a volte spento di qualche atleta, le cose positive invece sono il punto da aggiungere alla classifica e la nuova l’identità che la squadra si è ritagliata nel 3 set. Sono sicuro che lavorando così come abbiamo fatto questa settimana, tra qualche settimana potremmo vedere il vero volto di questa squadra ancora in fase di sviluppo”.