Sport

Serie B, tante emozioni ma nessun gol tra Crotone-Cosenza: il derby finisce 0-0

Termina 0-0 il derby di Calabria tra Crotone e Cosenza, valido per la prima giornata del campionato di Serie B. Un match infuocato tra due compagini che si sono affrontate senza remore dimostrando una gran voglia di iniziare la stagione con il piede giusto.

Crotone arrembante in avvio: dopo soli 30” Messias si invola sulla corsia destra e serve la testa di Simy, ma la conclusione del nigeriano sfiora il palo della porta difesa da Perina. Il Cosenza risponde al 7′ con una bordata di Bruccini su calcio di punizione che si perde di poco al lato. Gli squali continuano a spingere e al 19′ vanno nuovamente vicini al vantaggio ancora una volta con Simy, che dopo una bella ripartenza gestita da Barberis e Zanellato, riesce a concludere dal limite dell’area senza però inquadrare lo specchio. Al 33′ la chance più nitida per i padroni di casa con Mazzotta che penetra in area e colpisce a botta sicura, ma viene neutralizzato da un ottimo ripiegamento difensivo di Corsi che salva i suoi dal vantaggio pitagorico. Due minuti più tardi è invece Perina a rendersi protagonista negando la gioia del gol alla squadra di Stroppa con un bel colpo di reni sul sinistro da fuori di Messias. Gli ospiti non stanno a guardare e, dopo una leggera di fase di calo, si affacciano in avanti al 38′ mettendo i brividi agli squali con un incrocio dei pali colpito da Carretta, sul quale Cordaz si avventa deviando in modo decisivo.

Nella ripresa il Crotone è costretto a sostituire Spolli (vittima di un infortunio muscolare): al suo posto c’è Cuomo. Braglia cerca invece di dare ossigeno alla difesa inserendo Capela per Litteri. Le due squadra si affrontano a viso aperto cercando di portare a casa il bottino pieno e intorno al 60′ si rendono protagonisti con un’occasione per parte: il Crotone ci prova con una gran botta di Barberis che colpisce i cartelloni pubblicitari, il Cosenza risponde con Carretta, che approfitta di un liscio di Golemic e si presenta da solo davanti al portiere, ma Cordaz è attento e compie un vero e proprio miracolo intercettando la sfera quel tanto che basta per salvare il risultato. Negli ultimi minuti la partita si scalda e il Cosenza rimane in dieci per via di un’ingenuità di Sciaudone che rimedia il secondo giallo e lascia i suoi in inferiorità numerica. Il Crotone, forte dell’uomo in più, prova a imbastire l’assedio cercando di portare più uomini possibile nella metà campo avversaria e andando a pochi centimetri dal gol con Simy, Zanellato e Mustacchio ma gli ospiti resistono e strappano agli squali il primo punto della stagione.

CROTONE – COSENZA 0-0

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Golemic, Spolli (51′ Cuomo), Gigliotti; Molina (70′ Evan’s), Zanellato, Barberis, Benali, Mazzotta (62′ Mustacchio); Simy, Messias. A disp.: Figliuzzi, Festa; Bellodi, Crociata, Gomelt, Kargbo, Zak, Panza, Nanni.
All.: Stroppa.

COSENZA (4-3-3): Perina; Monaco, Corsi, Idda, Legittimo; Bruccini, Sciaudone, Carretta (79′ Broh); Baez, Litteri (56′ Capela), Pierini (74′ Moreo). A disp.: Saracco; Schiavi, Trovato, Bittante, Kanoute.
All. Braglia.

Ammoniti: 23′ Golemic, 65′ Sciaudone.
Espulso: 78′ Sciaudone (doppia ammonizione).

Arbitro: Marinelli di Tivoli; Assistenti: Pagnotta, Raspollini, IV ufficiale: Miele.

(Foto in evidenza: D’Urso)