Sport

Serie B, il Crotone inciampa al Vigorito: il Benevento vince 2-0 con i gol di Viola e Improta

Nel match clou della tredicesima giornata di Serie B, il Benevento batte il Crotone per 2-0 grazie ai gol di Viola e Improta e vola a +6 dal secondo posto in classifica e a + 7 dagli squali, scivolati in terza posizione dietro la matricola Pordenone.

Partita avvincente al Vigorito. I padroni di casa salgono in cattedra sin dai primi minuti lanciandosi in pressione offensiva mentre i pitagorici appaiono inizialmente contratti, forse un po’ sorpresi dal forcing veemente degli uomini di Inzaghi che all’8′ mettono i brividi a Cordaz e compagni con una traversa colpita da Insigne e tre minuti più tardi capitalizzano al meglio sbloccando la gara. Azione solitaria di Viola, bravo a sgusciare tra le maglie della retroguardia rossoblù prima di essere atterrato in piena area di rigore da un intervento ingenuo di Crociata. L’arbitro assegna il penalty e dal dischetto si presenta proprio il numero 10 giallorosso che spiazza Cordaz segnando l’1-0. La reazione del Crotone non si fa attendere e, dopo aver cancellato lo zero sulla casella dei tiri in porta con un timido colpo di testa di Simy (14′), i calabresi si fiondano nella metà campo avversaria collezionando numerose occasioni da gol con Crociata dalla lunga distanza ma soprattutto con Mazzotta e Messias, che nell’ultimo quarto d’ora della prima frazione sfiorano il pari impegnando Montipò. Il Benevento però non molla e al 42′ si lascia sfuggire il raddoppio con Coda che raccoglie l’invito di Schiattarella in contropiede ma manca clamorosamente lo specchio della porta strozzando l’urlo in gola ai supporter campani.

Nella ripresa il Crotone ritrova qualità nel palleggio e cerca di imporsi per provare a strappare il pari. Stroppa aumenta il peso offensivo inserendo Vido e Mustacchio, il ritmo e l’intensità del gioco si alzano notevolmente ma negli ultimi metri gli ospiti continuano a far fatica. Inzaghi mette in campo forze fresche lanciando nella mischia Tello e Improta per riequilibrare il baricentro e portare a casa il risultato, i calabresi invece continuano a spingere senza però incidere concretamente: al 78′ Mustacchio sfiora l’1-1 con un rimpallo che per poco non beffa Montipò e all’87 lo stesso numero 7 rossoblù si ripete andando ad un passo dal gol con un destro potente ma troppo centrale per impensierire il portiere. Nel finale di gara gli squali si sbilanciano catapultandosi nella metà campo giallorossa alla ricerca del pari e lasciando inevitabilmente ampie praterie ai padroni di casa, che al 94′ sfruttano un contropiede e siglano il gol del definitivo 2-0 con Improta.

 

BENEVENTO – CROTONE 2-0: 11′ Viola rig., 94′ Improta

BENEVENTO (4-4-2): Montipò; Maggio, Antei, Gyamfi, Letizia; Insigne (53′ Tello), Hetemaj, Viola, Schiattarella (72′ Improta); Coda, Sau (65′ Armenteros). A disp.: Manfredini, Gori; Del Pinto, Kragl, Basit, Di Serio, Vokic.
All. Inzaghi.

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Golemic, Spolli, Gigliotti; Molina (84′ Nalini), Crociata (58′ Vido), Barberis, Zanellato, Mazzotta (58′ Mustacchio); Simy, Messias. A disp.: Figliuzzi, Festa; Curado, Cuomo, Bellodi, Gomelt, Rodio, Evan’s, Rutten.
All. Stroppa.

Ammoniti: 10′ Gigliotti, 32′ Montipò, 49′ Crociata, 69′ Coda, 77′ Tello.

Arbitro: Fourneau di Roma 1; Assistenti: Marchi, Raspollini; IV Ufficiale: Camplone.