Sport

Serie B, il Crotone demolisce l’Entella con Simy e Crociata: allo Scida finisce 3-1

Dopo la tragedia che ha colpito la società pitagorica in settimana con l’improvvisa scomparsa del preparatore atletico Sergio Mascheroni, il Crotone torna in campo per la 7° giornata del campionato di Serie B battendo la Virtus Entella per 3-1 grazie alla doppietta di Simy e al secondo centro consecutivo di Giovanni Crociata.

Allo Scida si gioca in un clima surreale, dominato da un silenzio sommesso che accompagna le due compagini in campo ben oltre il doveroso minuto di raccoglimento. Come da copione sono gli uomini di Stroppa a tenere in mano le redini della partita, schiacciando l’Entella nella propria metà campo grazie ad un lungo possesso palla che sfocia quasi sempre nella ricerca degli esterni in profondità. Il primo squillo rossoblù arriva al 10′ con una rasoiata dal limite di Simy, che trova la pronta opposizione del portiere ospite. Gli squali si ripetono qualche minuto più tardi con un bel contropiede gestito da Benali e Molina: il primo illumina con un colpo di tacco, il secondo penetra in area e serve i compagni in mezzo con un cross teso senza però trovare la respinta decisiva. Al 17′ è ancora l’ex Avellino, ben servito da Messias, a rendersi pericoloso ma la conclusione del numero 17 pitagorico viene strozzata sul nascere dall’intervento di un difensore dei liguri che salva tutto spazzando in corner. È solo questione di tempo. I padroni di casa continuano a spingere e al 28′ trovano il meritato vantaggio con Simy, che in piena area di rigore raccoglie una palla sporca e di potenza supera Contini confezionando il terzo sigillo in campionato. Commovente l’abbraccio con tutti i componenti della squadra dopo il gol. Una scena che testimonia la grande unione del gruppo capitanato da Stroppa e che si ripete al 38′, minuto in cui lo scatenato Messias trova lo spazio giusto per far partire il sinistro a giro e colpire il palo favorendo la ribattuta di Simy, che si ritrova la sfera tra i piedi per il 2-0 dei padroni di casa. Il doppio vantaggio non ferma lo strapotere rossoblù: il Crotone continua ad attaccare con facilità e prima dello scadere cerca addirittura di calare il tris con il funambolo Messias, che impegna Contini col sinistro e per poco non favorisce l’intervento decisivo di Mazzotta, il quale cicca clamorosamente il 3-0.

Nella ripresa la trama non cambia. Il Crotone fa la partita mentre l’Entella continua ad affidarsi solo e sempre alle ripartenze, trovando la pronta opposizione del terzetto difensivo rossoblù. Alla squadra di Stroppa però il risultato sta ancora stretto e dopo aver collezionato più di una chance per chiudere definitivamente il match con Messias, Mazzotta e Benali, capitalizza il terzo gol con Giovanni Crociata, che al 62′ batte Contini dalla lunga distanza siglando il secondo centro consecutivo in tre presenze con la maglia pitagorica. Il resto della gara è pura accademia: Stroppa cambia la coppia d’attacco inserendo Vido e Maxi Lopez, Boscaglia risponde con Sala, Morra e Bonini. Al 79′ De Luca trova il tempo per segnare il gol della bandiera ma al triplice fischio del direttore di gara Camplone è solo il Crotone a festeggiare, portando a casa tre punti d’oro che proiettano momentaneamente i calabresi al secondo posto in classifica insieme a Empoli e Perugia.

CROTONE – VIRTUS ENTELLA 3-1: 28′, 38′ Simy (C), 63′ Crociata (C), 79’ De Luca G. (E)

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Golemic, Marrone, Gigliotti; Molina, Benali, Barberis, Crociata (78′ Zanellato), Mazzotta; Simy (71′ Maxi Lopez), Messias (71′ Vido). A disp.: Figliuzzi, Festa; Cuomo, Mustacchio, Nalini, Bellodi, Gomelt, Evan’s, Rutten.
All. Stroppa.

VIRTUS ENTELLA (4-3-3): Contini; Poli (72′ Bonini), Pellizzer, Chiosa, Sernicola; Eramo (57′ Sala), Paolucci, Nizzetto; De Luca G., Schenetti, Mancosu (66′ Morra). A disp.: Paroni, Borra; Crialese, Currarino, Settembrini, Adorjan, De Luca M., Coppolaro, Toscano.
All. Boscaglia.

Ammoniti: 11′ Marrone, 45′ Boscaglia (dalla panchina), 53′ Chiosa, 69′ Poli, 87’ Gigliotti.
Espulso: 62′ Boscaglia (dalla panchina).

Arbitro: Camplone di Pescara; Assistenti: Tardino, Ruggeri; IV ufficiale: Cascone.

Foto: D’Urso.