Sport

Serie B, Crotone insaziabile: dopo la promozione in A gli squali battono anche il Frosinone allo Scida, la decide Gomelt

Dopo aver conquistato la seconda storica promozione in serie A, il Crotone torna in campo per disputare l’ultimo match della stagione all’Ezio Scida sfidando il Frosinone di Nesta. Finisce 1-0 per i pitagorici, decisivo un gran gol di Gomelt nella ripresa.

Nonostante i festeggiamenti prolungati di venerdì, gli squali scendono in campo con lo stesso piglio fatto ammirare nell’arco del campionato. Non a caso la prima occasione dell’incontro è proprio a tinte rossoblù: al 3′ Zanellato si incarica di calciare il primo corner della gara pescando la testa di Crociata sul primo palo, il centrocampista palermitano prova ad allungare la traiettoria del pallone cercando qualche compagno al centro ma la sfera ballonzola pericolosamente sulla linea di porta senza trovare la deviazione decisiva. Al 14′ il Crotone va addirittura in vantaggio grazie ad un tap-in vincente di Molina, illuminato con un cambio gioco geniale di Gerbo dalla destra, ma la rete dei pitagorici viene annullata dal direttore di gara Di Martino per un contatto sospetto di Simy su Brighenti in piena area di rigore. La verve degli squali non accenna a diminuire, così la squadra di Stroppa continua a spingere il piede sull’acceleratore sfiorando l’1-0 con Simy: il nigeriano, ben servito da Messias, penetra all’interno dell’area e conclude col sinistro trovando l’opposizione del capitano dei ciociari. Finale di tempo scandito da un’occasione per parte: al 38′ il Frosinone potrebbe colpire con Ciano, favorito da un rinvio errato di Festa, ma l’ex Crotone nonostante la porta sguarnita preferisce servire in mezzo Novakovich incoraggiando il recupero della retroguardia calabrese. Sul capovolgimento di fronte, Molina tenta l’eurogol da distanza siderale sfiorando solamente l’incrocio dei pali.

Nella ripresa, Stroppa inserisce forze fresche buttando nella mischia Barberis e Mustacchio per Zanellato e Gerbo. Gli ospiti invece rimangono con gli stessi undici uomini in campo e ritrovano un po’ di ritmo affacciandosi dalle parti di Festa con un paio di sfuriate offensive di Ciano e Novakovich. Il Crotone però fa muro per gran parte della seconda frazione e all’80’ raccoglie il meritato vantaggio con una staffilata di Gomelt che dopo aver raccolto un pallone respinto dalla retroguardia gialloblù sfodera un bel destro dal limite che non lascia scampo a Bardi. In pieno recupero, gli squali potrebbero addirittura raddoppiare con Messias ma il tiro a giro del brasiliano, dopo una sgroppata di cinquanta metri, fa solamente la barba al palo senza inquadrare lo specchio. Al termine dell’extra-time festeggia solo il Crotone che dopo lo straordinario obiettivo conseguito venerdì non accenna a frenare la sua corsa continuando a inanellare successi.

CROTONE – FROSINONE 1-0: 80′ Gomelt.

CROTONE (3-5-2): Festa; Cuomo, Marrone, Gigliotti (57′ Golemic); Gerbo (46′ Mustacchio), Crociata (68′ Benali), Gomelt, Zanellato (46′ Barberis), Molina (77′ Mazzotta); Messias, Simy. A disp.: Cordaz, Figliuzzi; Spolli, Jankovic, Bellodi, Maxi Lopez, Evan’s.
All. Stroppa.

FROSINONE (3-5-2): Bardi; Brighenti, Ariaudo, Krajnc; Salvi, Gori, Maiello, Haas (84′ Matarese), Paganini; Novakovich (84′ Ardemagni), Ciano (71′ Dionisi). A disp.: Iacobucci, Bastianello; Verde, Citro, Beghetto, Tribuzzi, Vitale, Szyminski, D’Elia, Ardemagni.
All. Nesta.

Ammoniti: 28′ Ciano, 55′ Gigliotti, 59′ Cuomo, 63′ Messias, 66′ Molina, 77′ Krajnc, 78′ Benali.

Arbitro: Di Martino di Teramo; Assistenti: Scarpa, Schirru; IV Ufficiale: Miele.