Sport

Serie B, Crotone – Carpi: Esordio allo Scida per Oddo che chiede la “giusta mentalità”

“Un allenatore dopo due giorni non può dare molto neanche dal punto di vista mentale. L’unica cosa che chiedo a questi ragazzi e di non esagerare di non enfatizzare le proprie caratteristiche. Sicuramente voglio vedere ciò che ho visto da avversario: la rabbia di undici cani che corrono e azzannano per 90 minuti e mettono timore all’avversario. Per fare questo ci vogliono giocatori dalla mentalità giusta, se quei giocatori non hanno il fuoco dentro non c’è tattica e tecnica che tenga”. Lo ha detto Massimo Oddo, neo allenatore del Crotone nell’incontro con i giornalisti in vista del match di questo pomeriggio alle 15.00 allo stadio Ezio Scida.
Chi scenderà in campo dovrà pensare che sia una finale perché questo è quanto ha chiesto il tecnico ai suoi ragazzi. “Non dobbiamo basare a chi abbiamo davanti – ha sostenuto Oddo – ma solo a noi stessi. Possiamo affrontare la squadra più scarsa del mondo ma se non hai la giusta mentalità non c’è niente da fare. La vera differenza tra una grande giocatore e uno mediocre è l’aspetto mentale. Un grande giocatore sa essere leader, trascinare i compagni, ricevere fischi e alzarsi da soli. Alla base di tutto ci sono i risultati, se vinci ci sarà entusiasmo sia nella squadra che tra i tifosi. Dipende solo da noi, siamo noi che dobbiamo dare entusiasmo spetta solo a noi”.
Saranno della partita Barberis che oggi riceverà, dalle mani del presidente Vrenna, una targa per aver raggiunto contro la Salernitata le cento partite in maglia rossblu.
In infermeria trovano ancora posto Nalini e Benali.
La gara, di questo pomeriggio, sarà diretta da Alessandro Prontera di Bologna , con lui, gli assistenti Pasquale Cangiano di Napoli e Michele Grossi di Frosinone, quarto uomo Federico Longo di Padova

Articoli correlati