Sport

Serie B, 1-1 tra Crotone e Salernitana: squali a +6 dal terzo posto, promozione ad un passo

Undicesimo risultato utile consecutivo per il Crotone di Stroppa che nonostante una prestazione sotto tono guadagna un punto prezioso in casa contro la Salernitana portandosi a 6 lunghezze dal terzo posto in classifica. Granata in vantaggio ad inizio ripresa con Maistro, i rossoblù la riacciuffano con Messias al 53′.

Salernitana a trazione anteriore nei primi minuti di gioco. Gli uomini di Ventura aggrediscono subito gli avversari e si rendono pericolosi al 12′ con una percussione di Akpa Akpro che taglia in due la retroguardia rossoblù e conclude sfiorando di poco la porta difesa da Cordaz. Al 18′ il Crotone risponde con una bella azione sviluppata sull’asse Mustacchio-Simy: l’esterno spinge sulla fascia destra, arriva sul fondo e crossa al centro per la testa del nigeriano che ci prova da pochi passi trovando la pronta risposta di Micai. Squali ancora pericolosi al 30′: Barberis intercetta la sfera a metà campo e dà il via ad una serie di scambi veloci che si chiudono con l’inserimento perfetto di Zanellato, bravo a buttarsi dentro e colpire di testa senza però inquadrare lo specchio. Al 38′ problemi per Lombardi, vittima di un risentimento muscolare: al suo posto entra Gondo. In avvio di ripresa la Salernitana passa: al 46′ Maistro si impossessa del pallone dopo uno scontro con Golemic, porta a spasso Barberis e trova una traiettoria insidiosissima che si infila alle spalle di Cordaz senza lasciare scampo. Il Crotone però non molla e al 53′ guadagna un prezioso calcio di punizione dal limite sul quale si presenta Messias: capolavoro balistico del brasiliano che spiazza Micai e riporta in equilibrio il match. Il pareggio degli uomini di Stroppa innervosisce e non poco gli ospiti che al 62′ si ritrovano anche in dieci per via del secondo giallo sventolato nei confronti di Curcio, già ammonito nella prima frazione. La superiorità numerica rinvigorisce le ambizioni degli squali che si catapultano nella metà campo avversaria alla ricerca del vantaggio e ci vanno vicinissimi al 72′ con un colpo di testa ravvicinato di Benali sul quale si allunga Micai salvando i suoi. Nel finale, il Crotone ci prova con tutte le sue forze ma la Salernitana fa muro chiudendo tutti gli spazi e al termine dei novanta minuti di gioco non può far altro che accontentarsi del pareggio.

CROTONE – SALERNITANA 1-1: 46′ Maistro, 53′ Messias.

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Curado, Marrone, Golemic; Mustacchio (80′ Mazzotta), Zanellato (67′ Jankovic), Barberis, Benali (80′ Crociata), Molina; Simy, Messias. A disp.: Festa; Gigliotti, Spolli, Armenteros, Bellodi, Gerbo, Gomelt, Maxi Lopez, Evan’s.
All. Stroppa.

SALERNITANA (3-5-2): Micai; Aya, Curcio, Migliorini; Lombardi (38′ Gondo), Maistro, Akpa Akpro, Di Tacchio, Kiyine (65′ Lopez); Cicerelli (77′ Karo), Djuric. A disp.: Vannucchi; Billong, Capezzi, Jallow, Galeotafiore, Jaroszynsky, Herteaux, Giannetti.
All. Ventura.

Ammoniti: 20′ Curcio, 55′ Di Tacchio, 69′ Aya, 72′ Gondo.
Espulso: 62′ Curcio (doppia ammonizione)

Arbitro: Prontera di Bologna; Assistenti: Lombardi, Zingaretti; IV Ufficiale: Natilla.