Sport

Serie A: Il Crotone si complica la vita, al Chievo bastano Birsa e Stepinski

 

Pomeriggio amaro per il Crotone che fallisce il match ball del Bentegodi contro il Chievo complicando nuovamente il suo cammino verso la salvezza. I clivensi, con un gol per tempo, battono gli uomini di Zenga e si tirano fuori dalla zona rossa, raggiungendo proprio i calabresi a quota 34 punti. Uniche note positive nel buio pomeriggio dei rossoblù, la presenza di circa tremila tifosi al seguito, arrivati da tutta Italia per sostenere gli squali, e il gol di Tumminello nel finale di gara, che conserva il vantaggio negli scontri diretti tra il Crotone e la squadra di D’Anna.

Una partita non proprio scintillante quella tra Crotone e Chievo, una gara molto nervosa e giocata sul filo del rasoio da entrambe le parti per via della fondamentale posta in palio. Dopo dieci minuti di apparente calma piatta, il Crotone va in vantaggio sugli sviluppi di un corner, ma l’autorete decisiva firmata da Cacciatore viene annullata dall’arbitro Massa per un fuorigioco sospetto di Ceccherini al momento dell’assist. Il Chievo avverte il pericolo e tira fuori le unghie alzando notevolmente il baricentro, la squadra di D’Anna dimostra più convinzione dei pitagorici in fase offensiva e al 12′ mette a segno il meritato vantaggio con Birsa, bravo ad approfittare di un cross perfetto di Gobbi e depositare in rete di testa. Gli squali tentano la reazione immediata cercando il pari attraverso una mischia in area, in cui prima Simy e poi Stoian provano a beffare Sorrentino, ma la fortuna non assiste i pitagorici che stentano a creare occasioni tornando mestamente negli spogliatoi sotto di un gol.

Nella ripresa ci si aspetterebbe un cambio di passo da parte degli uomini di Zenga, ma nonostante la grande carica dei tifosi e il ritmo basso dei padroni di casa, la scintilla tarda ad arrivare. La chance più ghiotta per i rossoblù capita al 57′, minuto in cui Simy, imbeccato da Nalini, impatta di testa e centra il palo a Sorrentino battuto. Sugli sviluppi del corner successivo è Capuano a saltare più in alto di tutti, ma questa volta il portiere gialloblù è attento e neutralizza respingendo il tentativo. Nel finale le due squadre si sbilanciano: Zenga prova il tutto per tutto inserendo Ricci, Rohden e Tumminello, D’Anna risponde con Bastien, Stepinski e Bani. Il Chievo soffre e si affida alle ripartenze, i pitagorici non ne approfittano, e dopo aver pareggiato il conto dei pali con Radovanovic al 72′, i clivensi trovano il raddoppio con Stepinski che all’82’ infila Cordaz con una girata e regala ai veronesi una vittoria fondamentale in chiave salvezza. In pieno recupero (94′), Tumminello riesce a regalare una magra consolazione ai tifosi ospiti segnando il gol del 2-1. Il Crotone è di nuovo nei guai.

CHIEVO – CROTONE 2-1

Marcatori: 12′ Birsa (Ch), 82′ Stepinski (Ch), 94′ Tumminello (Cr).

CHIEVO (4-3-3): Sorrentino; Cacciatore (77′ Bani), Dainelli, Tomovic, Gobbi; Radovanovic, Rigoni (56′ Bastien), Hetemaj; Birsa, Inglese (71′ Stepinski), Giaccherini.
A disp.: Seculin, Confente; Jaroszynski, Gamberini, Cesar, Castro, Pucciarelli, Pellissier, Meggiorini.
Allenatore: D’Anna.

CROTONE (4-3-3): Cordaz; Faraoni, Ceccherini, Capuano, Martella; Stoian (71′ Ricci), Barberis, Mandragora; Nalini (78′ Rohden), Simy, Trotta (86′ Tumminello).
A disp.: Festa, Viscovo; Izco, Diaby, Pavlovic, Zanellato, Sampirisi, Simic, Crociata, Ajeti.
Allenatore: Zenga.

Ammoniti: 42′ Radovanovic (Ch), 53′ Rigoni (Ch), 61′ Hetemaj (Ch), 78′ Bani (Ch), 88′ Sorrentino (Ch).

Arbitro: Massa di Imperia; Assistenti: Alassio – Carbone; IV ufficiale: Damato; VAR: Valeri; AVAR: Tonolini.

(Foto in evidenza: Instagram @fccrotoneoff)