Cronaca

Sequestrati coltelli, sfollagente e mazze in legno in un circolo ricreativo di Crotone

Nei giorni scorsi, personale dell’U.P.G.S.P. e della Divisione P.A.S.I. – Squadra Amministrativa, unitamente a personale dei Reparti Prevenzione Crimine di Cosenza e Siderno (RC), ha effettuato controlli amministrativi in città.
La suddetta attività ha consentito di rinvenire e successivamente sequestrare, presso un circolo ricreativo:
– nr. 3 coltelli;
– nr. 2 mazze in legno;
– nr. 1 spranga;
– nr. 1 sfollagente telescopico nonché altri strumenti atti ad offendere, che erano nella disponibilità dello stesso circolo.
Il tutto veniva sottoposto a sequestro penale e contestualmente il presidente pro-tempore del circolo veniva deferito all’A.G. per violazione all’art. 4 L.110/75 (Porto di armi od oggetti atti ad offendere).
All’interno dell’attività gli agenti constatavano la presenza di nr. 3 postazioni internet, di cui una munita di stampante termica, complete di case, monitor, tastiera e mouse, in violazione dell’art. 110 c. 9 lettera F quater del T.U.L.P.S., che sanziona la messa a disposizione, in luoghi pubblici o aperti al pubblico o in circoli o associazioni di qualunque specie, apparecchi destinati, anche indirettamente, a qualunque forma di gioco, anche di natura promozionale, non rispondenti alle caratteristiche di cui ai commi 6 e 7 del T.U.L.P.S.
Quanto utilizzato per commettere la violazione veniva quindi sottoposto a sequestro amministrativo ed affidato al presidente pro-tempore al quale, è stata erogata, a cura di questo Ufficio, una sanzione pari ad € 30.000,00.
Al termine del controllo, il presidente del circolo veniva invitato presso la Questura al fine di esibire documentazione amministrativa non in grado di mostrare al momento del controllo.