Cronaca

Sequestrata una cava abusiva a San Mauro Marchesato

I carabinieri forestali hanno scoperto e sequestrato, nei giorni scorsi, un’area di escavazione abusiva nella località San Leonardo del territorio del comune di San Mauro Marchesato. Il materiale sabbioso cavato è stato rinvenuto e sequestrato in un cantiere di un paese vicino. Tre persone sono state deferite alla Procura della Repubblica.

I carabinieri in servizio di controllo del territorio hanno notato uno sbancamento, verosimilmente da poco avviato, nella località San Leonardo del territorio del comune di San Mauro Marchesato, non lontano da un’area abitata. Gli accertamenti condotti presso l’Ufficio tecnico comunale, per verificarne la regolarità, hanno evidenziato che l’escavazione era stata autorizzata in un altro sito, ben distante dall’area effettiva di intervento.
L’area di scavo, estesa poco meno di 600 m2, è stata posta sotto sequestro per impedire la prosecuzione illegale dei lavori. Il materiale cavato, pari a circa 1.100 m3, è stato rinvenuto e posto sotto sequestro in un cantiere di un’impresa in un comune vicino. I sequestri sono stati già convalidati dall’Autorità giudiziaria.
Secondo quanto previsto dalla normativa regionale la coltivazione delle cave rientra tra le attività comportanti trasformazione urbanistica del territorio comunale. Tre persone state deferite conseguentemente alla Procura della Repubblica per violazione alla normativa urbanistica – edilizia, a vario titolo, tra cui il direttore dei lavori.
L’azione dei carabinieri forestali è volta a rafforzare l’attività dell’Amministrazione comunale, titolare della vigilanza nel settore urbanistica ed edilizia del territorio, con l’obiettivo di rinvigorire il rispetto della legalità, per prevenire il consumo di suolo e consentire l’evoluzione sostenibile del territorio.