Cronaca

Sbarcano in 182 a Reggio Calabria, 31 i minori non accompagnati

182 i migranti sbarcati a Reggio Calabria dalla nave  Militare inglese “Echo” 176 uomini e sei donne, 31 i minori non accompagnati.
I minori sono stati affidati ai Comuni di Reggio Calabria e Melito di Porto Salvo e alla Comunita’ Giovanni XXIII.
I migranti, erano stati soccorsi ieri nelle acque del Canale di Sicilia, provengono per la stragrande maggioranza dal Bangladesh. Le loro condizioni sanitarie giudicate complessivamente buone dagli operatori di 118 che in alcuni hanno riscontrato essere affetti da scabbia e da pediculosi e indirizzati nell’unità mobile di “decontaminazione” fornita dalla Regione Calabria.
Il Ministero dell’Interno, come avviene per ogni sbarco ha predisposto un piano provvisorio di riparto che prevede nelle prossime ore il trasferimento di 180 migranti:50 nel Lazio, 25 in Emilia Romagna, 50 in Campania, 30 nelle Marche e 25 in Toscana.
“Il Prefetto di Reggio Calabria Michele Di Bari , in un comunicato stampa esprime apprezzamento per il continuo inesauribile impegno posto dal personale dell’ufficio, della Polizia di Stato, dei Carabinieri, della Guardia di finanza, del  Comune di Reggio Calabria, della Polizia provinciale, della Capitaneria di Porto, della Protezione civile regionale, dell’Usmaf, dell’Azienda Sanitaria, del Suem 118 e dell’Azienda Ospedaliera, dei Vigili del Fuoco, del Coordinamento ecclesiale che fa capo all’Arcidiocesi di Reggio Calabria e alla Caritas, della Croce Rossa Italiana, dai Cavalieri dell’Ordine di Malta e dalle altre associazioni di volontariato. Il sistema di accoglienza, coordinato dalla Prefettura, anche in questa circostanza ha fatto fronte a situazioni particolarmente complesse per la passione e la dedizione che caratterizzano l’attività del personale che assicura assistenza e conforto ai migranti”.