Politica

Sanità in Calabria: Articolo 1 propone la creazione di una Commissione parlamentare d’ inchiesta

Lo stato della sanità in Calabria è disastroso e le conseguenze le pagano i cittadini con un livello delle prestazioni non sufficiente e con una spesa che pesa sui calabresi senza alcuna corrispondenza con i servizi erogati. Dopo l’approvazione da parte del Parlamento del Decreto Calabria, che di fatto commissaria la sanità calabrese, e’ necessario istituire una Commissione di inchiesta che punti ad accertare e verificare, non solo lo stato della sanità, ma le criticità e le responsabilità che hanno portato la sanità calabrese nello stato di disastro in cui versa. Disastro che ha pesantissime ricadute sui cittadini calabresi.
Concentrazione di poteri, collusioni affaristiche e condizionamento mafioso sono aspetti inquietanti che devono essere indagati e accertati anche attraverso un’azione parlamentare come la commissione di inchiesta.
Presso l’Hotel Lamezia di Lamezia Terme si è tenuta, lunedì 15 luglio, la conferenza stampa di presentazione della proposta di legge per l’istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sullo stato della sanità nella Regione Calabria a cui hanno partecipato l’On. Nico Stumpo, il Cons. Reg. Arturo Bova,il segretario regionale di Articolo UNO Pino Greco, Berto Liquori membro direzione nazionale e il responsabile sanità regionale di Articolo UNO Santo Gioffrè.
La proposta di legge ha tra i suoi firmatari Nico Stumpo, Michela Rostan e Federico Fornaro