Attualità

San Floro: da Nido di Seta sulla via della bachicoltura calabrese

Abbiamo già parlato in passato della cooperativa Nido di Seta e torniamo a parlarne con gioia. La piccolissima e giovanissima realtà calabrese è un fiore all’occhiello dell’imprenditoria giovanile in Calabria, l’esempio di come con passione, sacrificio e perseveranza si possano fare grandi cose, si possa diventare un esempio da seguire.
Abbiamo incontrato Domenico Vivino, uno dei soci fondatori della cooperativa e colui che si occupa insieme al papà della cultura dei bachi da seta. Tutti i giorni segue migliaia di bachi uno ad uno, li nutre con foglie di gelso che raccoglie dalla piantagione dell’azienda per tre volte al giorno, e segue il processo della seta dalle uova dei bachi alla filatura dei bozzoli, dall’estrazione dei filamenti alla tintura con inchiostri naturali e alla successiva tessitura.
Per motivi strettamente legati alle temperature, alla disponibilità di fogliame di gelso e all’altissima fragilità dei bachi, l’attività di bachicultura si svolge nei mesi che vanno da aprile/maggio a settembre. In questi mesi dell’anno si mettono le basi per l’attività di tutto l’anno, la produzione dei filati, di manufatti che verranno venduti durante l’arco dell’anno.
Le vicende legate al Covid-19 che hanno messo in ginocchio l’intero Paese e gran parte del globo, hanno colpito anche Nido di Seta, impedendo di fatto le gite scolastiche con la didattica annessa, le visite costanti di gruppi organizzati, i corsi e tutte quelle attività che mantengono in vita cooperative come questa e che oggi sono in bilico tra la sopravvivenza e la chiusura.
L’invito rivolto a tutti calabresi che ci leggono e a quei turisti che hanno sete di conoscenza e curiosità di cose belle e genuine, è quello di andare a trovare Domenico, i suoi soci, la sua cooperativa, di visitare quei luoghi, farsi raccontare e spiegare come avviene la coltura dei bachi da seta, vedere come si fila un bozzolo, come nasce una sciarpa, come si tesse una maglietta. E poi assaggiare le marmellate di gelso, vedere da vicino il mondo delle tinture naturali e tanto altro ancora che troverete a San Floro in una delle più belle realtà calabresi.
Fabrizio Carbone