Attualità

Royalties per l’emergenza Covid, assordante il silenzio del Comune di Crotone

“Avremmo voluto esprimere un plauso al Comune di Crotone per la tempestiva approvazione del Bilancio e la celere destinazione delle royalties alle imprese fortemente provate dal lockdown dovuto all’emergenza covid – sono le parole del Presidente della Camera di commercio di Crotone Alfio Pugliese – invece, purtroppo, dopo sei mesi di richieste e di solleciti, ancora tutto tace. Ci saremmo aspettati che il Commissario Prefettizio e i Dirigenti, lontani dalle logiche politiche che abitualmente tendono a rallentare anche i processi amministrativi, concludessero celermente l’iter di approvazione. Invece, il silenzio del Comune di Crotone in merito all’approvazione del Bilancio è assordante”.

“Siamo arrivati ad agosto, tempo in cui abitualmente si chiudono le attività prioritarie per lasciare spazio all’adeguato e meritato riposo e, invece, al Comune di Crotone è ancora sospesa un’attività di fondamentale importanza per le imprese e il territorio senza la quale le imprese rischieranno di dover chiudere per sempre”.

“Sollecitiamo per l’ennesima volta – conclude il Presidente Pugliese – la destinazione delle royalties alle piccole aziende in crisi per l’emergenza covid, per scongiurare la chiusura di ulteriori imprese in un’economia già fragile e contraddistinta da un’esigua presenza imprenditoriale e da un elevatissimo tasso di disoccupazione. Il grido d’allarme è forte e concreto: il sistema socio economico crotonese rischia di collassare e chi potrebbe dare una risposta a tale emergenza e non provvede a fare tutto ciò che è di propria competenza si rende complice di eventuali disordini sociali nonché del tracollo di tante imprese e di tante famiglie. Invitiamo, pertanto, il Comune ad assumersi la responsabilità morale, in aggiunta a quella istituzionale e professionale, del proprio operato a favore delle imprese e delle famiglie crotonesi”.