Politica

Royalties, Laura Ferrara (M5S): “Regione e Comuni eroghino i risarcimenti ai pescatori crotonesi” , anche il Ministero di Di Maio riconosce la natura di ristoro

«Le Royalties ai pescatori del crotonese devono essere erogate nel più breve tempo possibile». È perentoria l’affermazione dell’eurodeputata Laura Ferrara, che non ammette ulteriori indugi anche e soprattutto alla luce del parere del Ministero delle Politiche sociali e del Lavoro arrivato nei giorni scorsi alla Prefettura di Crotone.
«Dal 2014 i pescatori delle marinerie del crotonese stanno chiedendo ciò che per diritto gli spetta – continua la Ferrara -, risorse a loro destinate per il ristoro del danno causato nell’area di pesca del litorale crotonese, in cui sono presenti le piattaforme estrattive dell’Eni. Cinque mesi fa, sollecitata dai pescatori e dal consigliere comunale del Movimento 5 Stelle a Crotone, Ilario Sorgiovanni, ho portato la questione all’attenzione della Commissione europea la quale, nella risposta fu chiara: le competenze sono delle autorità italiane, Regione Calabria ed Enti locali».
«Regione e Comuni – chiarisce Laura Ferrara – si sono però trincerati fino ad oggi dietro una interpretazione sbagliata della normativa continuando a configurare l’indennizzo al pari di un aiuto di stato. Un equivoco interpretativo, come spiega bene il Ministero nel suo parere, superabile inquadrando l’erogazione delle royalties in una cornice giuridica appropriata che potrebbe fugare i dubbi in merito all’autentica natura solo risarcitoria delle misure in oggetto anche per il futuro».
«Dunque il Ministero retto da Luigi Di Maio chiarisce definitivamente che le royalties sarebbero dovute essere erogate, a favore dei pescatori del crotonese, sin dal 2014 senza soluzione di continuità. Il Governo non si è sottratto nel fornire una risposta legittima e che rende giustizia agli operatori ittici. Ora non ci sono più alibi».

Articoli correlati