Politica

Rossi (Lega): per Cutro un programma chiaro e niente trasformisti

Rossi (Lega): per Cutro un programma chiaro e niente trasformisti
L’azione amministrativa della giunta comunale di Cutro è ormai da considerarsi conclusa. Con
l’uscita dalla maggioranza di cinque consiglieri comunali, resta impensabile proseguire oltre.
Trasformismi e giochi di potere, finalizzati a mantenere o conseguire posizioni e rendite, non
saranno tollerati. In questo momento è necessario difendere il diritto dei cutresi di darsi un
nuovo sindaco, una nuova giunta e una nuova classe dirigente, in grado di risolvere i tanti
problemi lasciati insoluti dall’attuale amministrazione comunale.
Chiunque intenda proseguire con questa fallimentare esperienza politica, producendosi in
giochi di prestigio, non persegue il bene della collettività, ma solo interessi personali.
E’ tempo di avviare un serio confronto tra tutte le forze sane della società cutrese, per
programmare il futuro della città. Pertanto invito, non solo gli amici del centrodestra, ma tutte le associazioni, i comitati, e i singoli cittadini che vogliono poter contare, a partecipare attivamente ai prossimi incontri, che diventeranno presto la fucina di idee e di iniziative per la Cutro che verrà.
L’obiettivo è dunque quello di gettare le basi per costruire insieme il futuro della nostra
comunità nell’ottica di un vero e necessario cambiamento, con idee nuove e con persone
capaci, e lontane dall’attuale amministrazione comunale.
Da parte mia proporrò un codice etico per chi intende impegnarsi nell’amministrazione
comunale e la necessità di sottoscrivere il programma che tutti insieme costruiremo. Servono
idee nuove, programmi chiari, ma anche una ritrovata dignità politica e amministrativa. Non
c’è più spazio per trasformisti e e politicanti di mestiere, Cutro merita di meglio.

Gennaro Rossi – Lega Salvini Premier