Cronaca

Roccabernarda (KR), scoperta costruzione abusiva su un terreno agricolo

I carabinieri forestali nel corso di una perlustrazione del territorio hanno scoperto, pochi giorni addietro, un fabbricato abusivo in un terreno agricolo vicino al centro urbano di Roccabernarda. Il presunto responsabile dell’abuso, un pensionato del luogo, è stato deferito alla Procura della Repubblica di Crotone per violazione della normativa edilizia ed ambientale.

Nel corso di un controllo del territorio nella località Fiera – Giardini prossima al centro urbano, i militari della stazione CC forestale Santa Severina, all’interno di un terreno agricolo recintato hanno notato un fabbricato completato, non visibile dallo strada d’accesso al fondo. Il manufatto era stato verosimilmente completato da pochi mesi. Gli accertamenti avviati presso l’ufficio comunale competente hanno evidenziato che l’opera era priva di atti d’assenso legittimanti l’esecuzione.
Il fabbricato individuato misura in pianta circa 10 m per 4 m e presenta una copertura realizzata con lamiera coibentata. È munito di infissi e si presenta sostanzialmente completato. È stato edificato in un’area sottoposta a vincolo per scopi idrogeologici e ambientali. Il sito, infatti, ricade nella Zona di Protezione Speziale (ZPS) Marchesato e fiume Neto facente parte della Rete Natura 2000, una rete ecologica diffusa su tutto il territorio dell’Unione Europea.
Il possessore del terreno, un pensionato di 72 anni nato e residente a Roccabernarda, è stato deferito all’Autorità giudiziaria per violazione della normativa edilizia e ambientale.
L’azione dei militari è stata tesa al rispetto della legalità nel settore edilizio, la cui vigilanza – si rammenta – che spetta all’Amministrazione comunale, e in particolare per contenere il consumo di terreno.