Cronaca

Rifiuti pericolosi e non rinvenuti in una discarica abusiva

Un’area di quasi cinquecento metri quadri, adibita a discarica abusiva di rifiuti pericolosi e non, è stata sequestrata dalla Guardia costiera a Reggio Calabria in località Fossa della Manna di Bocale.
In particolare è stata accertata sull’area la presenza incontrollata di blocchi di canna fumaria in “eternit”, di cui alcuni lesionati con il pericolo di dispersione di fibre di amianto, inerti, residui di lavorazioni edili, calcinacci contenuti in sacchi di carta, materiale edile di risulta e altri scarti di varia natura. Esiste il rischio che tutto il materiale, in caso di forti piogge o per l’azione dei marosi, possa essere trascinato in mare con pericoli per la balneazione.
L’area è stata transennata e affidata in custodia per le successive operazioni di bonifica al settore ambientale del Comune di Reggio Calabria. Sono in corso indagini per risalire ai proprietari dei luoghi e all’individuazione delle persone responsabili dell’abbandono di materiale nell’area che si estende per 484 metri.