Sport

“Remuntada” Crotone: gli squali espugnano il Dall’Ara e conquistano la prima vittoria in trasferta

Il Crotone espugna il Dall’Ara con una rimonta magistrale e conquista la prima vittoria esterna in campionato. La squadra di Nicola batte il Bologna per 3-2, grazie a una doppietta di Budimir e un gol di Trotta, che rispondono allo svantaggio iniziale firmato da Verdi. Gli squali volano ora a quota 12 e si tirano sempre più fuori dalla zona calda del campionato.

NICOLA CONFERMA 11/11 – Nessuna novità nell’undici iniziale schierato da Davide Nicola. Il tecnico rossoblù ritrova Tonev in panchina e conferma in toto la formazione che ha battuto la Fiorentina nell’ultimo turno: Nalini e Stoian esterni nel 4-4-2, Simic al centro della difesa e la coppia Budimir-Trotta nel reparto avanzato. I padroni di casa, invece, devono fare i conti con l’assenza di Pulgar a centrocampo: spazio dunque all’ex Crisetig, dal primo minuto al fianco di Poli e Donsah. In avanti si rivede Palacio, falso nueve nel tridente composto dall’argentino, Verdi e Di Francesco.

PUNIZIONI FATALI: DOPPIO VERDI – Avvio di gara propositivo per il Bologna, in cerca di riscatto dopo tre k.o. consecutivi: i padroni di casa provano a creare soluzioni offensive sin dai primi minuti aggredendo il Crotone con un forcing asfissiante. Poi gli squali guadagnano metri, alzano il baricentro nel tentativo di allentare la pressione avversaria e si affacciano dalle parti di Da Costa al 24′ con Budimir, protagonista di un colpo di testa pericoloso, intercettato dall’estremo difensore emiliano. Match che si accende nell’ultimo quarto d’ora di gara: dopo un paio di occasioni neutralizzate da Cordaz, il Bologna riesce a trovare il vantaggio al 38′ grazie ad un calcio di punizione di Verdi che scavalca la barriera e si insacca nel sette. La squadra di Donadoni vola sulle ali dell’entusiasmo e va addirittura vicina al raddoppio con Poli qualche minuto dopo, ma il Crotone non si perde d’animo, si riorganizza e riacciuffa il pareggio al 42′: Trotta si invola, penetra in area e prova il diagonale, Da Costa si oppone ma a rimorchio arriva Budimir che ribadisce in rete e firma l’1-1. Risultato giusto ma destinato a cambiare qualche minuto dopo: in pieno recupero infatti, Verdi rimedia un’altra punizione dal limite, cambia piede e beffa nuovamente Cordaz riportando in vantaggio i suoi.

CROTONE: CHE RIMONTA! – Ripresa che si apre con un cambio per i padroni di casa, costretti a sostituire Di Francesco con Krejci. Nicola invece risponde inserendo Rohden per Stoian, abbastanza irritato al rientro in panchina. Crotone che torna in campo con il giusto approccio, aumentando intensità e ritmo di gioco: gli squali alzano gli esterni mettendo alle corde il Bologna e in pochi minuti riescono a rimontare la squadra di Donadoni. Gli ospiti trovano il pari al 68′ con un calcio di rigore di Trotta, assegnato grazie all’ausilio della VAR che rileva un tocco di mano di Krafth in piena area, e due minuti dopo completano la “remuntada” con Budimir, bravo a respingere in rete di prima intenzione una palla sporca carambolata dal limite. Il Bologna non ci sta e prova con tutte le sue forze a recuperare il risultato, ma Nicola è bravo a coprirsi con l’ingresso di Izco per Trotta e il conseguente cambio di modulo da 4-4-2 a 4-5-1. Mossa che si rivela vincente: il Crotone stringe i denti, soffre e porta a casa la seconda vittoria consecutiva, la prima lontano dallo Scida. Tre punti fondamentali che portano gli squali a quota 12, fuori dalla zona rossa.

BOLOGNA – CROTONE 2-3
Marcatori: Verdi (B) 38′, 46 pt; Budimir (C) 42′, 70′, Trotta (C) 68′ rig.

BOLOGNA (4-3-3): Da Costa; Krafth, Gonzalez, Helander, Masina (78′ Falletti); Poli, Crisetig, Donsah (73′ Destro); Verdi, Palacio, Di Francesco (46′ Krejci).
A disp.: Santurro, Ravaglia; De Maio, Maietta, Mbaye, Nagy, Taider, Petkovic, Okwonkwo.
Allenatore: Roberto Donadoni

CROTONE (4-4-2): Cordaz; Sampirisi, Simic, Ceccherini, Pavlovic; Nalini, Barberis, Mandragora, Stoian (60′ Rohden); Budimir (93′ Simy), Trotta (83′ Izco).
A disp.: Festa, Viscovo; Martella, Ajeti, Cabrera, Faraoni, Crociata, Tonev, Suljic.
Allenatore: Davide Nicola

Ammoniti: 44′ Sampirisi (C), 48′ Budimir (C), 59′ Simic (C), 67′ Krafth (B), 84′ Gonzalez (B).

Arbitro: Pasqua di Tivoli
Assistenti: Schenoni, La Rocca
IV ufficiale: Fourneau
VAR: Mazzoleni AVAR: Tegoni