Cultura & Spettacolo

Quinta edizione Stelle del Sud

Sono stati consegnati, a Camigliatello Silano, i premi della quinta edizione di “Stelle del Sud”. La manifestazione, condotta dal giornalista Salvo Sottile e da Claudia Andreatta, si è svolta nella località montana nell’ambito dell’appuntamento promosso dall’associazione Assud presieduta da Andrea Guccione. I riconoscimenti sono andati a Vincenzo Busa, presidente di Equitalia “perché ha saputo dimostrare le proprie connaturate ca-pacità di manager, collocandosi ai vertici di importanti enti e agenzie dello Stato”; all’autore televisivo Pietro Raschillà “perché è riuscito a trasferire nel palinsesto televisivo italiano le proprie innate capacità di giornalista ed autore”; all’artista e maestro del vetro Silvio Vigliaturo “perché è riuscito ad esportare la sua arte in tutto il mondo diffondendo la cultura e le bellezze del meridione”; a Raffaele Librandi delle Cantine Librandi che “ha saputo creare e consolidare una delle realtà imprenditoriali più solide e affermate della Calabria”; al docente universitario Vincenzo Sanasi “considerato tra i massimi esperti italiani in materia di amministrazione straordinaria delle grandi imprese in crisi”; al cantautore Fabio Curto, vincitore di The Voice “artista versatile e intraprendente è un po’ il simbolo dell’estro e della tenacia istintiva dei ragazzi del Sud”; all’economista e capo unità di analisi industriale Ocse, Maria Grazia Squicciarini “giovane donna meridionale che attraverso la propria opera supporta con soluzioni concrete l’azione dei governi più importanti del mondo”; a Giancarla Rondinelli, giornalista Rai-Porta a porta “ambasciatrice della Calabria, vero esempio di poliedricità e concretezza, qualità che sono proprie delle donne del Sud”; all’executive chef del ristorante “Calvados” di Mosca Luigi Ferraro “esempio di impegno e grinta per tutti coloro che si avvicinano a questa importante professione”; agli scrittori Giovanni Battista Algieri che “da calabrese emigrato ha saputo interpretare la voglia di scrollarsi di dosso un provincialismo che spesso ha condannatoil Sud” e Antonio Rapisarda che “ha saputo mettere a nudo con intelligenza e sagacia vizi e virtù delle nuove classi dirigenti d’Italia”; al magistrato Nicola Gratteri “baluardo di legalità e competenza”; al sindaco di Spezzano della Sila Tiziano Gigli “esempio di sindaco lungimirante e attento ai fermenti democratici della società civile” e al giornalista Filippo Veltri “che ha saputo coniugare la professionalità all’impegno civile”. E’ calato il sipario sulla quinta edizione di “Stelle del Sud”, la manifestazione organizzata dall’Associazione Assud a Camigliatello Silano e che da cinque anni si tiene alla fine dell’estate proponendo dibattiti e interviste pubbliche sui temi del Mezzogiorno. “Nella giornata di oggi – è detto in una nota degli organizzatori – sono giunte nuove adesioni alla richiesta diretta a Matteo Renzi di organizzare un evento finale Expo al Sud, lanciata ieri dal presidente di Assud e patron dell’evento Andrea Guccione e novità assoluta di quest’anno. Hanno aderito all’appello il magistrato e massimo esperto di lotta alla ‘ndrangheta Nicola Gratteri, il senatore dei 5 Stelle Nicola Morra, la parlamentare e responsabile Pd per le politiche agricole Sabrina Capozzolo, e Vito Santarsiero del direttivo dell’Agenzia per la Coesione Territoriale. Massiccia la mobilitazione anche sulla Rete, dove da giorni è disponibile la petizione sul sito www.change.org all’indirizzo goo.gl/SpnfLH e sui canali social media dell’Associazione Assud”.