Cronaca

Quarantenne calabrese spara al vicino

Si svolgerà, con molta probabilità, questa mattina l’interrogatorio di garanzia per il 40enne calabrese arrestato dai carabinieri di Isernia per tentato omicidio ed evasione dai domiciliari. L’uomo, martedì mattina, ha esploso cinque colpi di pistola contro un 70enne di Isernia, colpendolo due volte. L’anziano é stato operato e nel pomeriggio sarà ascoltato dai carabinieri in ospedale. Continuano le ricerche della pistola che il 40enne ha fatto sparire. Resta da chiarire anche come si sia procurato dei tagli alle mani. Per il movente i carabinieri stanno lavorando sull’ipotesi della gelosia. Il calabrese scontava a Isernia la pena ai domiciliari per reati contro la persona e il patrimonio. Viveva nella palazzina di quartiere San Leucio, teatro della sparatoria, con la moglie. Ora é richiuso nel carcere di Ponte San Leonardo. Gli altri condomini non vogliono parlare dell’accaduto. Quasi tutti dichiarano di non aver visto o sentito nulla. Tuttavia i fatti sono avvenuti alla presenza di un testimone, determinante per l’arresto del 40enne. I carabinieri non hanno reso nota la sua identità e non chiariscono se sia un condomino o un passante.