Cronaca

Processo Hermes: chieste pene dai 2 a i 16 anni contro la cosca Barilari-Foschini

Pene comprese dai 2 ai 16 anni di reclusione sono state richieste, dal pm Domenico Guarascio nei confronti di 17 imputati nel processo, per rito abbreviato, scaturito dall’operazione Hermes contro la cosca Barilari-Foschini, condotta dagli uomini del Servizio Centrale Operativo, delle Squadre Mobili di Catanzaro e Crotone e dei Reparti Prevenzione Crimine, un’operazione diretta dalla DDA di Catanzaro il 28 giugno del 2018.

Le accuse vanno da associazione per delinquere di stampo mafioso, detenzione di armi e droga, estorsioni ai danni di commercianti e imprenditori crotonesi. Tra i reati contestati anche il tentato omicidio di Rocco Devona, avvenuto a Crotone il 25 novembre del 2013.

Dopo due ore di requisitoria il pm Guarascio ha formulato le seguenti richieste:

Angela Barilari 8 anni; Annibale Barilari 14 anni; Remus Alin Bragaru 8 anni; Eugenio Carcea 6 anni e 8mesi; Gheorge Geanca 8 anni; Antonio Falvo detto “Malandrino” 7 anni e 2 mesi; Antonio Foschini 16 anni ; Domenico Foschini 2 anni 2 mesi; Vittorio Foschini, 13 anni e 8 mesi; Davide Lazzari detto “Zola” 7 anni; Francesco Liguori 13 anni e 8 mesi; Antonio Maiolo 12 anni e 8 mesi; Salvatore Murano 13 anni e 8 mesi; Andrea Rizza 13 anni e 8 mesi; Andrea Villirillo, 13 anni e 8 mesi; Romolo Villirillo 2 anni e 4 mesi; Massimo Zurlo, 13 anni e 8 mesi.

In avvio di seduta l’avvocato Aldo Truncè ha richiesto che venisse stralciata la posizione di Gaetano Barilari per momentanea incapacità processuale, richiesta che è stata accordata.

Il prossimo 28 giugno si tornerà in aula, per le arringhe difensive, così come stabilito dal gup Paola Ciriaco.

Il processo vede impegnati, tra gli altri, gli avvocati: Aldo Truncè, Mario Lucente, Fabrizio Salviati, Luigi Colacino, Angelo Salice, Salvatore Staiano, Paolo Carnuccio e Ilde Spatafora.