Cronaca

Processo “Fructorum”, quattordici condanne e cinque assoluzioni

Quattordici condanne e cinque assoluzioni, è quanto stabilito dal gup del Tribunale di Catanzaro, Paola Ciriaco al termine del processo con rito abbreviato, scaturito dall’operazione Fructorum che nel maggio 2018 portò all’arresto, da parte dei carabinieri del Comando Provinciale di Crotone.
L’operazione venne denominata “Fructorum” perché alcuni degli associati sono venditori ambulanti di frutta e verdura ed erano soliti chiamare lo stupefacente con i nomi dei frutti o degli ortaggi.
Gli uomini dell’Arma diedero esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal gip di Catanzaro su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di 21 indagati ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione finalizzata al traffico, produzione, e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti e ricettazione

Queste le condanne

Giuseppe Feroleto 8 anni e 4 mesi

Antonio Gaetano 9 anni e 10 mesi

Ferdinando La Forgia 9 anni e 2 mesi

Alexandro Laratta 2 anni

Pantaleone Laratta 18 anni e 8 mesi

Gaetano Manica 9 anni

Ferdinando Marchio 9 anni e 6 mesi

Fabio Marino 10 anni e 8 mesi

Luigi Marino 8 anni e 10 mesi

Pasquale Marino 8 anni e 2 mesi

Francesco Martino 9 anni e 2 mesi

Giancarlo Perri 8 anni e 6 mesi

Francesco Ruggiero 9 anni e 8 mesi

Pasquale Torromino, 10 anni e 8 mesi.

Le assoluzioni

Mario Cimino

Francesco Crugliano

Antonio De Biase,

Antonio Martino

Massimiliano Marino