Attualità

Per il Prefetto De Vivo l’aeroporto per Crotone è la vita! La politica dovrebbe fare di tutto

Al primo punto in agenda per il Prefetto di Crotone, Vincenzo De Vivo,  c’è lo scalo aeroportuale di Sant’Anna.
L’aeroporto, sostiene il prefetto Vincenzo De Vivo, è un punto essenziale di vita, perché in un territorio dove la viabilità é quella che è, la ferrovia è quella che è,  l’aeroporto chiaramente rappresentava un punto di riferimento certo, anche tenuto conto del momento: la squadra di calcio che milita in serie A,  un turismo che tenta di riprendersi, anche per l’economia, anche per i dipendenti, anche per la struttura stessa dell’aeroporto. Mi sembra un peccato che una struttura tutto sommato fondamentale sia chiusa. In più aggiungo che: se dovesse andare avanti  il discorso della nuova metodologia che vuole mettere in atto il Ministro dell’Interno, l’aeroporto, vicino o meglio davanti al centro di accoglienza non sarebbe male, andrebbe bene. Però ripeto, l’aeroporto secondo me per Crotone è la vita! E’ essenziale. La politica dovrebbe fare di tutto e di più ma tutto sta a livello regionale vedere che idea hanno, cosa intendono fare.
Come ha già avuto modo di dire in altre occasioni per il Prefetto De Vivo tre aeroporti per la Calabria sono troppi, bisogna sceglierne due. “E’ inutile dire non tengono. Il livello di frequenza di passeggeri non é sufficente al mantenimento di tre scali. Per De Vivo la politica deve scegliere quale delle realtà aeroportuali mantenere in vita, quale tenere e quale chiudere. “Crotone, ha ribadito De Vivo, secondo me merita e non perché io sono il Prefetto di Crotone ma perché merita. La fascia Jonica è isolata, è un fatto fisico, geografico, ineludibile, non è un problema che si inventa, esiste e basta! Si deve secondo me privilegiare lo jonio rispetto ad altri posti che sono già raggifiungibili con l’aereoporto, l’autostrada. Lamezia Terme non lo può toccare nessuno perché é un aeroporto internazionale, ineliminabile. L’alternativa sarà un’altra, però ripeto, dico e sostengo che Crotone deve rimanere per tanti motivi, oltre al riammodernamento della Ferrovia dello Stato che è importante oltre alla viabilità. Purtroppo come vedete la situazione è drammatica, un capitolo a se è poi quello della viabilità provinciale ma il discorso è lungo.”