Cultura & Spettacolo

Il Paese di Gertrude: Musica e solidarietà a braccetto

Tre giorni di musica, arte, colori e solidarietà: questo e non solo è Il Paese di Gertrude, Festival, giunto quest’anno alla sua IV edizione, che si terrà dal 17 al 19 agosto nella splendida cornice del lungomare di Cittadella del Capo (Cosenza).
Alla base c’è l’esperienza collettiva dell’omonima associazione di volontariato nata tre anni fa con l’obiettivo è quello di promuovere attraverso i linguaggi artistici, il tema della donazione del midollo osseo.
Incontri, seminari e attività lungo tutto l’anno che culminano, in estate, in quella che è una vera e propria festa all’insegna dell’esplosione di suoni e colori, in cui informare ed informarsi su un tema di assoluta importanza.
Il claim di quest’anno: “Sei in lista?”, è un riferimento ironico a liste e selezioni all’ingresso, utilizzate normalmente come strumento esclusivo per partecipare ad eventi unici, cool party.
La lista, quella vera da popolare massimamente per l’Associazione è invece quella del Registro Nazionale Donatori di Midollo Osseo, mission de Il paese di Gertrude durante le giornate del Festival e nelle attività di sensibilizzazione e informazione quotidiana.
Nell’ambito del festival, infermieri e medici presteranno il loro servizio a sostegno dei prelievi ematici pre-iscrizione al Registro Italiano Donatori Midollo Osseo; personale specializzato sarà inoltre presente per chiarire dubbi e perplessità di ogni potenziale donatore, e condurrà dei colloqui informativi per giudicare la loro eventuale idoneità all’inserimento nell’IBMDR e operazioni necessarie all’iscrizione al Registro saranno possibili grazie alla presenza di un’ Autoemoteca della FIDAS Advs di Paola.
Sarà inoltre garantita la presenza di medici e infermieri volontari dall’ospedale G.Iannelli di Cetraro che la mattina dalle 08.00 12.00 e il pomeriggio dalle 18.30 alle 24.00 effettueranno prelievi ematici e pre-iscrizioni al registro donatori.
Tutto questo naturalmente per raccogliere in questa IV edizione, fondi che finanzieranno il progetto di assistenza domiciliare promosso dall’AIL Cosenza Fondazione Amelia Scorza in collaborazione con #ilpaesediGertrude e una borsa di ricerca in psiconcologia per rafforzare il supporto psicologico dei pazienti ematologici.
Arricchisce il tutto, una line up ben assortita.
Ad aprire le danze la splendida voce di Serena Brancale, che per l’occasione sarò accompagnat on stage da Israel Varela, uno dei più moderni batteristi sulla scena musicale internazionale, già al alvoro con Pat MethenyCharlie HadenYo-Yo MaGeorge BensonMike Stern. Insieme daranno vita a Soulenco, una particolare miscela di colori mediterranei e messicani, dove i due musicisti giocano “a tempo” scambiandosi di ruolo.
Un repertorio che tocca la pugliesità e la passione per la blackmusic della Brancale e il talento e la tradizione flamenca di Varela. Ospite del duo sarà Alessandro Gwis, pianista poliedrico degli Aires Tango che vanta di preziose collaborazioni internazionali .
Il 18 agosto sarà presentato al pubblico Ho un complesso rock volume che raccoglie gli scritti dell’indimenticato Stefano Cuzzocrea, edito da Round Robin.
Un incontro in collaborazione con To Be Pop, per continuare a diffondere il lavoro di un giornalista universalmente apprezzato dagli addetti ai lavori, e per tenere alta l’attenzione sulla racconta di fondi utili alla ricerca sul cancro, attraverso la promozione musicale e letteraria.
In serata lo StereoTeling Tour di KIAVE + GHEESA arriva a Cittadella.
Sul palco, uno dei rapper più apprezzati del panorama nazionale, capace di far convivere testi profondi con il più puro intrattenimento, e il producer siciliano, pronto ad incantare il pubblico col suo Finger Drumming.
A chiudere il festival ci penseranno, il 19 agosto, i Bluebeaters, storica formazione nota per avereinterpretato in chiave ska e rocksteady famosi brani italiani e internazionali.
Al festival presenteranno Everybody Knowsi, loro ultimo lavoro in cui il loro suono torna alle radici della musica giamaicana che i The Bluebeaters ormai maneggiano con originalità e stile da ventitré anni.
INFO
– www.ilpaesedigertrude.org/portale

– www.facebook.com/IlPaeseDiGertrude