Cronaca

Oro rosso: tre arresti nel cosentino

\n

L’estensione delle attività investigative su ulteriori tratti stradali consentivano di individuare due complici a bordo di un altro veicolo, con funzione di staffetta e con a bordo n. 3 cesoie, probabilmente utilizzate per il taglio di cavi. I tre soggetti, tutti con precedenti specifici, dall’età compresa tra i 30 e 35 anni e residenti nelle provincie di Cosenza e Vibo Valentia, sono stati tratti in arresto per i reati di furto, ricettazione e interruzione di pubblico servizio (artt. 110, 624, 625, 648 e 340 del C.P.). I veicoli e gli attrezzi utilizzati per il furto sono stati sottoposti a sequestro e messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria procedente.Il fenomeno del furto dei cavi in rame, chiamato anche oro rosso, è fonte di grave pericolo e significativi disagi, interessando spesso linee di trasporto pubblico su rotaia o di comunicazione telefonica.

\n\n