GERARDO SACCO STRISCIA
PULIVERDE
PULIVERDE

Operazione “Stige”: Angela Rizzo lascia i domiciliari e torna in libertà

Pubblicato il 13 giugno 2018 alle 7:44 - di Redazione

La Corte di Cassazione Penale ha accolto il ricorso proposto da Angela Rizzo e annullato senza rinvio l’ordinanza con cui era stata disposta la misura cautelare in carcere nonché il provvedimento del Tribunale della Libertà che aveva applicato gli arresti domiciliari. Secondo l’accusa la Rizzo, difesa dagli avvocati Massimo Tarquinio, Giovanni Stagliano’ e Francesco Pitaro, avrebbe agevolato, con la propria struttura, nella gestione degli immigrati, una consorteria mafiosa. La Rizzo ha sempre contestato il teorema della procura sostenendo la sua totale estraneità ai fatti e la sua completa innocenza e la mancanza di qualunque elemento probatorio a proprio carico nonché l’assenza dei presupposti minimi per l’applicazione della misura cautelare. Ora la Cassazione, a seguito dell’udienza di ieri, in accoglimento del ricorso, ha annullato senza rinvio l’ordinanza applicativa della misura cautelare rimettendo in libertà totale Angela Rizzo.

RENTBOAT PIEDONE
Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterPrint this page

wesud è aperto alla condivisione di materiale e di idee, la responsabilità civile e penale di manoscritti e immagini ricevute è da imputare esclusivamente agli autori. La redazione, pertanto, non è da considerarsi necessariamente in linea con gli stessi.

Redazione