Cronaca

Operazione Jonny: Cassazione annulla l’ordinanza sulle malversazioni a carico di Leonardo Sacco

La prima sezione della Corte di Cassazione, accogliendo il ricorso degli avvocati Giancarlo Pittelli e Francesco Verri, ha annullato l’ordinanza a carico di Sacco Leonardo relativamente a tutte le malversazioni. Si rende quindi necessario  un nuovo giudizio davanti al Tribunale della Libertà per tutti i nove capi d’imputazione per mezzo dei quali si contesta a Sacco, in concorso con Don Scordio e altri, di aver destinato le risorse pubbliche destinate ai migranti ad altri scopi in modo da creare fondi per la cosca. Tanto è vero che il delitto di malversazione è aggravato dall’art. 7 della legge del 91 che prevede un aumento di pena per l’agevolazione mafiosa. Stessa sorte ha avuto il ricorso di Poerio presentato dagli avvocati Pittelli e Napoli. Le impugnazioni per il resto sono state respinte ma per Sacco gli avvocati Verri e Napoli avevano coltivato, oltre al tema delle nove malversazioni, solo l’omessa motivazione da parte del Tribunale del Riesame.